Raffaele Cantone: "Sarri alla Juve? Non è mai stato una bandiera, Insigne lo è"

Il presidente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione a Radio Rai: "Non ci trovo nulla di scandaloso nel passaggio di Sarri alla Juve, certo che è abbastanza incoerente. Insigne una bandiera"

“Sarri allenatore della Juve? Da tempo non credo alle bandiere, non ci trovo nulla di scandaloso, non mi sento affatto tradito. Sono sempre stato un suo grande estimatore ma non credo possa esser considerato una bandiera del Napoli”. A dirlo è il Presidente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione e tifoso del Napoli Raffaele Cantone, che oggi è stato ospite della trasmissione di Rai Radio1 Un Giorno da Pecora, condotta da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari.

“Certo, sul piano della coerenza qualche problema Sarri potrebbe averlo per le cose che aveva detto sulla Juve, ma questi saranno problemi suoi”. Le è spiaciuto più quando fu Higuain a passare ai bianconeri? “No, perché non penso sia stato una bandiera del Napoli, non ci ho mai pensato”. C'è oggi una bandiera nel suo Napoli? “Si, Lorenzo Insigne: è napoletano, ha giocato tantissimi anni qui e ha dato tanto. Per una sua cessione alla Juve si che mi dispiacerei moltissimo, ma non credo avverrà mai”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Per i bambini campani picco di influenza: la raccomandazione dei pediatri

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • La Polizia Penitenziaria a Tina Colombo: "Non prenda in giro i napoletani"

  • Boato in un appartamento, esplode bombola: ferito 30enne

Torna su
NapoliToday è in caricamento