Grassani choc: "Sarri è ancora del Napoli, il club può chiedere 150 milioni per lui"

L'avvocato del Napoli ribadisce la situazione del tecnico toscano: "Non ha ricevuto esonero, perché il Napoli non ha comunicato ancora il nuovo allenatore. Chi paga la clausola lo prende nel 2019"

Continua il braccio di ferro tra Aurelio De Laurentiis e Maurizio Sarri. Per il tecnico toscano, ancora sotto contratto con il Napoli fino al 2020, non è arrivato nessun acquirente in grado di soddisfare la clausola rescissoria. A CalcioNapoli24 il legale del club azzurro Mattia Grassani spiega: "Al momento, se qualcuno dovesse pagare la clausola rescissoria, prendererebbe Sarri dalla stagione 2019/2020, non dalla prossima, perché la stagione 2018/2019 è già formalmente iniziata. Quindi, se qualcuno vuole Sarri, deve trattare con il Napoli, che può chiedere 150 milioni per liberarlo". 

Situazione davvero complicata, dunque. Se il club non raggiungerà l'intesa con un'altra società, Sarri sarebbe costretto a restare nell'organico societario, tesserato senza ruolo. "Quando il Napoli comunicherà il nuovo allenatore", spiega Grassani, "Sarri sarà sollevato automaticamente dall'incarico". Le parole di Grassani destano qualche interrogativo: il contratto di Carlo Ancelotti non è stato ancora depositato? "La scelta spetta al Napoli, che ha tempo fino al 31 luglio", aggiunge l'avvocato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, grave lutto per Luisa Amatucci: si è spenta la madre

  • Lutto per l'attore Alessandro Preziosi, è morto il padre Massimo

  • Ancelotti, lo splendido post della figlia Katia: "Napoli è una mamma. Vado via piangendo"

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 9 al 13 dicembre

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Ibra e Torreira i principali obiettivi per gennaio?

  • Ancelotti rompe il silenzio, il messaggio sui social dopo l'esonero

Torna su
NapoliToday è in caricamento