"Essere azzurri vuol dire vincere solo con le proprie forze": la frase sibillina nel post della Ssc Napoli

Un accenno di polemica nel primo vero commento della società a quanto accaduto nel weekend. Inizialmente non chiaro chi fosse l'autore della frase, si è poi scoperto fosse la lettera d un tifoso

Allan

Il profilo social del Napoli ha pubblicato pochi minuti fa un post riguardante la partita di ieri e quanto accaduto nel weekend, il cui passaggio "Essere “azzurri” significa vincere facendo leva soltanto sulle proprie forze" è apparso ai più una chiara recriminazione su quanto avvenuto nel corso di Inter-Juventus.

Il post è in prima persona. Non è specificato a chi appartiene la frase, ma Allan - migliore in campo, nonostante la sconfitta, contro la Fiorentina - viene mostrato in due fotografie.

Napoli ko a Firenze, la città si sveglia dal sogno scudetto

"Ieri, dopo la partita, ho chiamato mio figlio - sono le parole riportate nel messaggio - Era molto triste. Gli ho detto che non doveva esserlo, ma lui: «la frustrazione va oltre la tristezza». Gli ho risposto che «si deve accettare la sconfitta con orgoglio quando ci si è battuti a testa alta e con il cuore».
Essere “azzurri” significa vincere facendo leva soltanto sulle proprie forze. Le nostre vittorie valgono oro e sono la gioia dei tifosi napoletani che, nel mondo, soffrono, gioiscono per la loro squadra e possono dire con orgoglio #ForzaNapoliSempre. Ma veramente sempre 💙".

AGGIORNAMENTO: È alla fine emerso che il post è parte di una lettera inviata da un tifoso azzurro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

Torna su
NapoliToday è in caricamento