Caso Elmas, il ct della Macedonia attacca il Napoli: "Decisione scorretta"

Igor Angelovski ha criticato la scelta del Napoli di redarguire Elmas per le sue dichiarazioni rilasciate dal ritiro della sua Nazionale

Elif Elmas

Non ha raccolto molti consensi in Macedonia l'ormai "famoso" tweet del Napoli indirizzato a Elif Elmas, reo di aver - secondo la nota a firma Nicola Lombardo, "Head of Communications" del club - rotto il silenzio stampa deciso dalla presidenza.

"Non sta a me commentare la decisione del Napoli, ma onestamente credo che non sia stato corretto". Ha detto, a proposito di quanto sta accadendo intorno al suo giocatore, il ct della Macedonia Igor Angelovski all'emittente campana Radio Punto Nuovo.

"Elmas - ha proseguito il tecnico è un professionista e quando viene in Nazionale i giornalisti qui gli chiedono della sua esperienza in azzurro e credo non abbia detto nulla di sbagliato".

Elmas parla in Nazionale, la Ssc Napoli attacca: "Prenderemo provvedimenti"

"La decisione per me non è stata corretta, ma Elif l'ha accettata con grande professionalità  - ha proseguito il ct macedone - So come il ragazzo parla della città di Napoli, della sua gente e del club, è molto contento di essere lì". "Non è rimasto deluso solo perché ha un carattere molto forte. Non credo si sia sentito ferito dal comunicato del Napoli, è un tipo tosto e con una personalità ben chiara, ma Elif è un professionista e come tale ha diritto di rispondere ai giornalisti in Nazionale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Virus dalla Cina, intervista al virologo: "Allarme ingiustificato. Fa più paura l'influenza"

  • Coronavirus a Napoli, caso sospetto al Pellegrini: ricoverato cittadino cinese

  • Coronavirus cinese: le istruzioni del Ministero della Salute

  • Allarme Coronavirus: i medici napoletani chiamati all'aeroporto di Fiumicino

  • Droga e bombe nascoste nel magazzino: arrestato 26enne napoletano

Torna su
NapoliToday è in caricamento