Lozano, parla il suo ex presidente: "A 42 milioni è un regalo. E' tra i migliori al mondo"

Il pensiero del presidente del Pachuca, ex squadra del possibile futuro acquisto del Napoli

Lozano (foto Ansa)

"Lozano farà le fortune del Napoli. E per 42 milioni di euro vi posso assicurare che è davvero regalato". A dirlo, ai microfoni di Tuttomercatoweb, è Jesús Martínez Patiño, presidente del Pachuca, ex squadra del possibile futuro acquisto del Napoli Hirving Lozano.

"Sono convinto che, grazie alla sua professionalità e al suo talento, Lozano si imporrà anche in Italia aiutando il Napoli a raggiungere i propri obiettivi. Complimenti al presidente De Laurentiis, che ha realizzato uno dei migliori affari dell'estate. Il Napoli con lui fa un autentico colpo Scudetto, Lozano è un attaccante devastante che con Ancelotti potrà migliorare ulteriormente da tutti i punti di vista. In Serie A farà benissimo e si confermerà tra i top player della nostra epoca. Parliamo, d'altronde, di uno dei migliori dieci attaccanti al mondo", ha aggiunto il numero uno del club messicano.

"Vedrete quante maglie venderà da queste parti il Napoli dopo il suo acquisto. Lozano è una stella brillante in campo, così come a livello di immagine e di business", ha concluso Patiño. 

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Rissa nel Vasto, "grida disumane". Un quarantenne finisce in ospedale

  • Tragedia in Kenya: napoletano muore durante il viaggio di nozze

  • Amichevole in famiglia in casa Juve, cori contro i napoletani: Sarri fa finta di nulla

  • Tragedia all'isola d'Elba: napoletano trovato morto nella casa in cui era in vacanza

  • Tony Colombo, attacco da Borrelli: "Senza casco e sul marciapiede, esempio di inciviltà"

Torna su
NapoliToday è in caricamento