Champions League, il Napoli beffato a Liverpool

I Reds dominano e meritano la vittoria: con l'1-0, però, gli azzurri sono eliminati. Passano PSG (vittorioso a Belgrado) e Liverpool

(foto Ansa)

Il Napoli formato europeo si presentava a Liverpool con due risultati su tre e alcune opzioni  anche con la sconfitta. Purtroppo bisogna ancora una volta battere i tasti della calcolatrice per scoprire che, con 9 punti, gli azzurri sono fuori e destinati all'Europa League come squadra terza classificata. Ad Anfield Road Ancelotti schiera gli undici che a questo punto della stagione possono essere considerati i titolari di Champions. Gli azzurri partono bene cercando di fare gioco, poco timorosi: Hamsik e compagni sembrano determinati a raggiungere il primo, importante, traguardo stagionale. A una buona occasione per Momo Salah risponde Marek Hamsik al nono minuto, ben servito da Mertens: il destro del capitano va di poco fuori ma infonde fiducia ai tanti tifosi azzurri. Il PSG passa in vantaggio a Belgrado già al decimo minuto: il risultato obbliga gli azzurri a giocare la gara senza paura. Con i minuti, però, una sorta di timore reverenziale si impadronisce del Napoli. Gli azzurri arretrano e il Liverpool spinge: i Reds passano al 34esimo con Salah, che da posizione defilata trafigge un colpevole Ospina. 1-0 a Liverpool, 0-2 (Cavani, Neymar) a Belgrado. In questo momento gli azzurri sarebbero fuori e reagiscono: una buona occasione capita sui piedi di Fabian Ruiz, che spreca però calciando fuori. Il primo tempo si chiude con il vantaggio minimo da parte degli inglesi e un Napoli decisamente stordito dalla verve offensiva del Liverpool. La squadra di Ancelotti ha costruito troppo poco per trovare quel gol che, a questo punto del girone, significherebbe sicurezza di qualificazione. 

Nella ripresa il Napoli prova a spingersi in avanti ma sembra più pericoloso il Liverpool quando prova a colpire in contropiede. Entrano Zielinski (Fabian), Milik (Mertens) e Ghoulam (Mario Rui). Il Napoli lascia larghi spazi in difesa, la mediana del Liverpool è stratosferica e i Reds rischiano di dilagare ma Ospina, Albiol e Koulibaly chiudono in extremis. Partita al cardiopalmo negli ultimi minuti: al 78esimo Callejon arriva in precario equilibrio su un buon invito di Insigne, a due passi da Alisson. A tre minuti dal termine Manè sbaglia ancora, a tu per tu con Ospina. L'occasione migliore capita però a Milik: cross dalla destra per il polacco che devia con il fianco. Poderoso l'intervento dell'ex Roma Alisson. Giusta la vittoria del Liverpool: grande partita della squadra di Klopp, con il Napoli quasi mai pericoloso. Resta il rammarico per essere usciti, ancora una volta, con gli stessi punti della seconda. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

Torna su
NapoliToday è in caricamento