Hamsik non giocherà in Cina, i retroscena svelati dall'avvocato del Napoli

La "mossa" dei cinesi che non è piaciuta agli azzurri

Mattia Grassani, legale del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Tuttosport, sulle ragioni della trattativa saltata tra il Dalian e gli azzurri per la cessione di Hamsik.

"I termini, le condizioni e le garanzie non sono state rispettate, anzi modificate", spiega Grassani. La cifra pattuita per la cessione restava di 20 milioni e il Napoli aveva accettato la diluizione del pagamento in più tranche, ma i cinesi, secondo quanto trapela, volevano il giocatore a titolo temporaneo con diritto di riscatto e non a titolo definitivo. 

Secondo il Corriere dello Sport, però, la trattativa sarebbe ancora in piedi. Il calciomercato in Cina è aperto infatti fino al 28 febbraio.

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • Sabbia in casa: come liberarsene

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

I più letti della settimana

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Rissa nel Vasto, "grida disumane". Un quarantenne finisce in ospedale

  • Amichevole in famiglia in casa Juve, cori contro i napoletani: Sarri fa finta di nulla

  • Tragedia in Kenya: napoletano muore durante il viaggio di nozze

  • Tony Colombo, attacco da Borrelli: "Senza casco e sul marciapiede, esempio di inciviltà"

  • ANTEPRIMA - Don Balon: "Il Real offre al Napoli Nacho e James per Koulibaly"

Torna su
NapoliToday è in caricamento