Hamsik non giocherà in Cina, i retroscena svelati dall'avvocato del Napoli

La "mossa" dei cinesi che non è piaciuta agli azzurri

Mattia Grassani, legale del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Tuttosport, sulle ragioni della trattativa saltata tra il Dalian e gli azzurri per la cessione di Hamsik.

"I termini, le condizioni e le garanzie non sono state rispettate, anzi modificate", spiega Grassani. La cifra pattuita per la cessione restava di 20 milioni e il Napoli aveva accettato la diluizione del pagamento in più tranche, ma i cinesi, secondo quanto trapela, volevano il giocatore a titolo temporaneo con diritto di riscatto e non a titolo definitivo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo il Corriere dello Sport, però, la trattativa sarebbe ancora in piedi. Il calciomercato in Cina è aperto infatti fino al 28 febbraio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • "E' morto un nonno amorevole e molto conosciuto": nuovo lutto a San Giorgio per Covid-19

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

Torna su
NapoliToday è in caricamento