Hamsik non giocherà in Cina, i retroscena svelati dall'avvocato del Napoli

La "mossa" dei cinesi che non è piaciuta agli azzurri

Mattia Grassani, legale del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Tuttosport, sulle ragioni della trattativa saltata tra il Dalian e gli azzurri per la cessione di Hamsik.

"I termini, le condizioni e le garanzie non sono state rispettate, anzi modificate", spiega Grassani. La cifra pattuita per la cessione restava di 20 milioni e il Napoli aveva accettato la diluizione del pagamento in più tranche, ma i cinesi, secondo quanto trapela, volevano il giocatore a titolo temporaneo con diritto di riscatto e non a titolo definitivo. 

Secondo il Corriere dello Sport, però, la trattativa sarebbe ancora in piedi. Il calciomercato in Cina è aperto infatti fino al 28 febbraio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Eruzione Campi Flegrei, simulata l'evacuazione anche a Napoli

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • La migliore pizza fritta del mondo è di Melito: per celebrare il titolo pizze gratis per tutti

  • Raffica di controlli al Rione Sanità: centinaia di persone identificate

  • Un Posto al Sole, anticipazioni: pesanti le accuse per Diego

Torna su
NapoliToday è in caricamento