Gigi D'Alessio è con Insigne: “A Napoli i re sono di un'altra maniera”

Il cantante, in un'intervista, sottolinea la necessità di stare accanto al capitano del Napoli

Gigi D'Alessio

Anche Gigi D'Alessio si schiera con Lorenzo Insigne, capitano del Napoli nelle ultime settimane al centro delle polemiche soprattutto per il rapporto con Ancelotti, che pare essere non idilliaco.

"A volte dimentichiamo che i calciatori hanno 25 anni – ha detto a Radio Kiss Kiss Napoli il cantante, generalizzando (Insigne ne ha 28) - A Napoli anche se sei re, sei re di un'altra maniera. Sei un re piccolo. I napoletani devono lavorare più degli altri. Il popolo ama la squadra, ma ha anche i suoi difetti. Napoli ha sempre bisogno di Masaniello, abbiamo tutti bisogno del re. E quando il re sbaglia la partita si crea caos”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ancelotti non voleva Insigne"

“Insigne – ha proseguito D'Alessio – è napoletano, rappresenta meglio di tutti la bandiera azzurra perché ha dimostrato di voler restare al Napoli malgrado le richieste. Un po' come Totti alla Roma. Ora non diamogli troppa pressione. È possibile che lui non voglia vincere? Diamo tempo a lui e alla squadra".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

  • Nuovi focolai in Campania: isolata la palazzina della donna incinta e positiva

  • Piedi che puzzano? un bicchierino di Vodka e il cattivo odore va via

  • "Smetta di fumare e metta la mascherina": in Circum passeggero manda capotreno in ospedale

  • Tragedia in spiaggia: uomo muore dopo un malore improvviso

  • De Luca: “L'epidemia è dietro l'angolo. Noto un pericoloso rilassamento”

Torna su
NapoliToday è in caricamento