Napoli-Genoa, l'appello dell'uomo del gemellaggio alle tifoserie: "Chiaritevi"

A parlare è l'uomo del gol che sancì di fatto il gemellaggio tra le due tifoserie

La rottura del gemellaggio tra i gruppi ultras di Napoli e Genoa sta facendo molto discutere negli ultimi giorni. Della vicenda ne ha parlato anche l'uomo che di fatto, con il suo gol nel lontano 1982, sancì il gemellaggio e la salvezza dei grifoni ai danni del Milan, Mario Faccenda.

L'ex difensore di Fiorentina, Pisa e Genoa, ischitano di nascita, ha parlato a Radio Crc, lanciando un appello alle due tifoserie: "Sono dispiaciuto della rottura del gemellaggio perché per creare ci vuole tempo e invece per distruggere, poco. Spero si possa chiarire. Vale per Genoa e Napoli, ma anche per altre squadre. Quando ci sono i gemellaggi, la gente va allo stadio più tranquilla. C'è bisogno che i tifosi si incontrino e si chiariscano. Il mio gol è diventato storia e ne sono felice. Se non l'avessi fatto sarebbe finita 2-1 per il Napoli. Genoa è una Napoli del Nord, anche se Napoli è molto più grande come città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio dai canali ufficiali della soap

  • Nuova allerta meteo a Napoli, la decisione sulle scuole per lunedì 18 novembre

  • Emergenza strade: un'altra voragine si apre al Vomero

  • Pioggia e vento su Napoli e Campania, prorogata l'allerta meteo

  • Nuova allerta meteo gialla su Napoli e provincia per 24 ore

  • Ex calciatori italiani a rischio povertà, l'ex Napoli Stendardo lancia l'allarme

Torna su
NapoliToday è in caricamento