Napoli in ritiro dopo il ko, Gattuso: "Stiamo scherzando con il fuoco"

I calciatori scelgono di tornare a Castel Volturno in ritiro dopo la brutta sconfitta interna. Il tecnico: "Ora basta alibi"

Gattuso (foto Ansa)

Il Napoli torna a Castel Volturno e va in ritiro dopo la bruttissima sconfitta interna contro la Fiorentina al San Paolo. La decisione, come spiegato da Gattuso in conferenza stampa, è stata presa dagli stessi calciatori.

"Quella di stasera è stata una prestazione imbarazzante ed io sono il primo responsabile. Ho visto una squadra in confusione e piatta. Ci può stare che si perda, ma non così. E' difficile dare una spiegazione a quanto accaduto", ha esordito il tecnico azzurro, scuro in volto, parlando nella sala stampa dell'impianto di Fuorigrotta.

"Ora bisogna mettere da parte gli alibi, i tifosi che non cantano e le multe che non sono state ancora tolte. Qui stiamo scherzando con il fuoco, forse non tutti lo hanno capito. Dobbiamo ritrovare un'identità, un senso di appartenenza. Siamo dei privilegiati. I fischi? Per come abbiamo giocato stasera non meritavamo solo quelli, ma anche i pomodori", ha aggiunto Gattuso.

"Dobbiamo imparare a giocare da squadra, a metterci il veleno in campo. Qui alle prime difficoltà si scompare dal campo. Non posso pensare che una mia squadra non tiri fuori l'orgoglio. Dimissioni? Sono qui per combattere e voglio capire chi in questo momento vuole lottare. Vedremo se cambiare qualcosa o meno. Qui in tanti si stanno giocando il futuro. Se si fa così male, rischi di pagarlo a caro prezzo. La reazione di Allan? Domani ne parleremo. Non è al massimo fisicamente e sta dando tutto", ha concluso l'allenatore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Coronavirus, un malore dopo la maratona: test per due lombardi. Negativo uno stabiese

Torna su
NapoliToday è in caricamento