Galliani: "Ancelotti grande allenatore. Il Napoli si qualifica in Champions e lotta per lo scudetto"

L'ex direttore generale del Milan, ora al Monza al fianco di Silvio Berlusconi: "Ancelotti è una persona fantastica e un vincente, voi napoletani dovete abituarvi a vincere"

In diretta a “ Un Calcio Alla Radio”, trasmissione condotta da Umberto Chiariello sulle frequenze di Radio CRC Targato Italia, è intervenuto il senatore Adriano Galliani, ex direttore generale del Milan e ora al Monza al fianco di Silvio Berlusconi: “Ho molta nostalgia delle sfide scudetto tra Napoli e Milan. Ricordo ancora gli applausi del primo maggio. Io ho pianto di gioia e per l’emozione, fu una partita incredibile. Ancelotti? Voglio parlare della persona Ancelotti. È una persona straordinaria, davvero super. Ora Juve e Napoli hanno i due migliori organici della serie A, ma questi organici sono  arricchiti e potenziati dai loro allenatori che sono grandissimi. Credo che la lotta per lo scudetto sia assolutamente fra queste due squadre. Se il Napoli in Champions League si qualificherà agli ottavi? Io credo di sì. Intanto adesso voi dovete tener conto che avete un allenatore che ha vinto ovunque sia andato". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Magistris: "Se i contagi fossero stati concentrati al Sud ci avrebbero murati vivi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Forti temporali in arrivo, la Protezione Civile dirama l'allerta meteo

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

Torna su
NapoliToday è in caricamento