Ancelotti, prime parole da tecnico del Napoli: "Sono qui per vincere. La rosa è già competitiva"

Al teatro comunale di Dimaro il primo incontro con i media per il nuovo allenatore azzurro. Con lui anche un soddisfatto De Laurentiis: "Carlo è il nostro colpo di mercato"

De Laurentiis e Ancelotti in conferenza stampa (foto official Twitter @sscnapoli)

C'era grandissima attesa per le prime parole da nuovo tecnico del Napoli di Carlo Ancelotti. L'ex Bayern Monaco ha incontrato i media nel teatro comunale di Dimaro. Grande tranquillità e concetti chiari ed efficaci quelli espressi dall'allenatore azzurro, che ha avuto al suo fianco per tutta la conferenza anche il presidente Aurelio De Laurentiis.

"Ho accettato questo progetto e questa sfida con entusiasmo. C'è una squadra che mi soddisfa dal punto di vista tecnico. Così come il progetto della società che vuole crescere. L'obiettivo stagionale? Essere competitivi in tutte le competizioni e arrivare fino in fondo su tutti i fronti", ha esordito Ancelotti.

Il Napoli ripartirà da quanto fatto negli ulimi anni: "Non sono qui per cancellare Sarri. La filosofia e lo stile rimarranno uguali. Al presidente ho chiesto di tenere la squadra così come è, perchè ha dei valori importanti. Su una rosa già valida e ben costruita, abbiamo cercato di inserire giovani molto bravi, che rappresentano profili giusti per noi". 

LA JUVE DI CR7 - "Cristiano Ronaldo lo conosco molto bene. Sarà uno stimolo per tutti in Italia il suo arrivo. La Juve è un'avversaria fortissima, ma non è l'unica".

GLI OBIETTIVI - "Noi dobbiamo pensare a fare la nostra strada e arrivare il più lontano possibile. L'ambizione e la motivazione è grande. Siamo qui per vincere, non per pettinare le bambole. Mi piace molto l'ambiente e la città, per questo ho scelto il Napoli. Come fare meglio di 91 punti? Per vincere un campionato non è detto che servano sempre oltre 90 punti. Talvolta si è vinto anche ad 85... In Champions siamo in seconda fascia. Saremo competitivi. Dobbiamo dare continuità a quanto fatto da questa squadra negli ultimi anni".

HAMSIK REGISTA - "Hamsik può ricoprire perfettamente il ruolo di Jorginho. Abbiamo anche Diawara in quella posizione, che ha già dato garanzie. Ho parlato con alcuni dei più esperti della squadra. Qui c'è un bel gruppo".

LA ROSA - "Mertens è un attaccante completo. Può giocare prima punta, dietro la punta, non può fare l'ala, ma l'attaccante esterno. Così anche Verdi. Fabian Ruiz non credo possa giocare davanti alla difesa. Tutti i nuovi arrivi sono molto interessanti. Meret ha le caratteristiche che cerchiamo in un portiere".

MERCATO - "In carriera non ho mai imposto calciatori a nessuno e mai lo farò. Ogni società ha le sue possibilità. Se sono venuto qui è perchè ho visto una squadra molto competitiva. Per quanto riguarda i terzini, ne cerchiamo uno a destra. Su Ghoulam dobbiamo fare alcune valutazioni sulle condizioni fisiche. Speriamo di riaverlo per inizio campionato". 

ATTACCO - "Credo che Milik, nonostante gli infortuni, rappresenti una garanzia. Con lui, Inglese e Mertens credo siamo a posto in quel reparto".

MODULO - "Possiamo fare sia il 4-2-3-1 che il 4-3-3 indifferentemente, anche a partita in corso"

VAR - "Mi sembra un'innovazione positiva. Può evitare molte polemiche. Più si va avanti, più migliorerà". 

Non sono mancate nel corso della conferenza stampa alcune incursioni del presidente Aurelio De Laurentiis, sollecitato dalle domande dei giornalisti presenti: "Il mio colpo di mercato è Carlo Ancelotti. Sarà lui il nostro vero centravanti. Non si cresce con i nomi che hanno risonanza. Se dovessimo assecondare tutte le richieste dei tifosi, non vinceremmo mai nulla. Il mister valuterà la rosa in queste amichevoli. Abbiamo ancora del tempo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

De Laurentiis ha poi annunciato la cessione di Jorginho al Chelsea: "Accordo trovato, andrà lì a prescindere da Sarri, la cui situazione è in dirittura d'arrivo. Dipende solo da lui...". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incinta, scopre di avere il Coronavirus in ospedale a Nola prima del parto

  • Dagospia: “Stefano De Martino sta con Alessia Marcuzzi. Belen ha un fidanzato napoletano”

  • Il Cristo Velato, il capolavoro del Principe di Sansevero famoso in tutto il mondo

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

  • Tenta una violenza sessuale in piena piazza Garibaldi: denunciato

  • "Smetta di fumare e metta la mascherina": in Circum passeggero manda capotreno in ospedale

Torna su
NapoliToday è in caricamento