Cena a Villa D'Angelo, il messaggio di De Laurentiis: "Spero di rivedervi tutti"

Facce sorridenti, karaoke, e tutte le dichiarazioni del patron: ecco cos'è accaduto ieri alla tradizionale cena di fine stagione a Villa D'Angelo

Foto Ssc Napoli

È stata un'annata bellissima grazie al lavoro di tutti voi presenti. Sono entusiasta di aver trovato un allenatore come Carlo che è stato bravissimo perché ha saputo prendervi per mano e convertirvi ad un altro tipo di gioco”. Sono le prime parole proferite ieri da Aurelio De Laurentiis – riportate dal profilo Twitter del Napoli – ai suoi giocatori in occasione della tradizionale cena di fine anno degli azzurri a Villa D'Angelo.

Tanti sorrisi distesi, un ricco menù, scherzi e abbracci. Anche quest'anno il gruppo è sembrato particolarmente coeso e entusiasta di stare insieme.

De Laurentiis ringrazia Ancelotti e la squadra

Il tradizionale momento karaoke

E non è mancato il momento karaoke, con momenti realmente esilaranti come quello che ha visto protagonisti Carlo Ancelotti e Dries Mertens (hanno cantato insieme Fuoco nel fuoco di Eros Ramazzotti), oppure quello di Lorenzo Insigne, Sebastiano Luperto e Gianluca Gaetano (impegnati invece in Yes I know my way di Pino Daniele), o ancora Davide Ancelotti in compagnia di Amin Younes.

Le parole de De Laurentiis

Intanto fanno discutere le parole di De Laurentiis, prima e dopo la cena. In particolare quelle su Insigne. Il patron del Napoli lo ha paragonato a Quagliarella, sottolineando come per i napoletani giocare a Napoli sia sempre stato complicato. Una vicenda, quella dell'attaccante di Frattamaggiore, che pare lontana da una soluzione e che continua a non escludere una partenza nella prossima sessione di mercato.

De Laurentiis non si è risparmiato in elogi ad Ancelotti, che peraltro letti in un certo modo sono sembrati ai più anche critiche a Maurizio Sarri. Alla domanda se il patron riuscirà ad esaudire le richieste dell'allenatore, il presidente ha sottolineato di averlo sempre fatto “con i tecnici che volevano entrare nel merito”, e di non esserci riuscito con Sarri proprio per questa ragione.

Infine, secondo il Mattino, il presidente avrebbe sottolineato ai calciatori che hanno “fatto un grande lavoro di squadra”, ringraziato Ancelotti “per aver dato a tutti la possibilità di giocare”, e voluto lasciare un messaggio volto al futuro ai ragazzi: “Alla fine dell'estate spero di rivedervi tutti”.

(foto Ssc Napoli)

foto-cena-napoli-2019 (2)-2foto-cena-napoli-2019 (3)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

Torna su
NapoliToday è in caricamento