Coronavirus, la decisione di De Laurentiis: dipendenti del Napoli in cassa integrazione

Il presidente del Napoli ha varato la cassa integrazione per i circa 30 dipendenti della società. Anche in Spagna e Inghilterra esempi simili, ma gli azzurri sono il primo club in Italia

Aurelio De Laurentiis ha scelto di far scattare la cassa integrazione per 25 dipendenti del calcio Napoli. Si tratta del primo presidente di serie A - riporta il Corriere - a far scattare questa misura. In Inghilterra Liverpool e Tottenham hanno subito pesanti proteste da parte dei loro tifosi dopo aver congelato gli stipendi dei dipendenti.  Anche il Siviglia, in Spagna, ha adottato la stessa decisione. 

"Fenomeno De Laurentiis", "Mica scemo", si legge sui social tra gli sportivi che commentano questa decisione. Sono molti, però, i tifosi che criticano il presidente del Calcio Napoli. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • "Il virus sta perdendo forza. Possiamo guardare con ottimismo al futuro": l'intervista a Giulio Tarro

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

Torna su
NapoliToday è in caricamento