Alvino: "Cavani illusione, in ritiro i cori vanno fatti per i calciatori del Napoli"

Il giornalista sportivo contro i tifosi che si sono fatti prendere dalla "febbre da Cavani"

Arek Milik

"Vorrei vedere e sentire dei cori per i giocatori che indossano la maglia azzurra come Milik. Chi fa cori rivolti ad altri calciatori seguendo l'allenamento a Carciato vuol dire che non ha sensibilità e non rispetta chi onora questi colori". È il duro commento di Carlo Alvino, giornalista sportivo particolarmente vicino ai movimenti di mercato della Ssc Napoli, a proposito della "febbre da Cavani" che sta investendo il tifo azzurro anche tra chi è andato a seguire i calciatori in ritiro.

Alvino, intervistato da Radio Kiss Kiss, prosegue: "Molti, pur di portare avanti il sogno Cavani, dicono che il presidente ha sviato. Preferisco tacere perché so cosa significa illudersi e poi cascare – va avanti il giornalista – La cosa che più mi dispiace è che moltissimi si illuderanno e poi si faranno male la testa. Tra Napoli e Cavani e tra Napoli e PSG non ci sono trattativa, l'operazione è insostenibile. Un centravanti? Se il Napoli non vende, non compra".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

Torna su
NapoliToday è in caricamento