Napoli, allenamento per pochi intimi al San Paolo: i tifosi contestano i calciatori

Poche centinaia di abbonati sugli spalti del settore Distinti per assistere alla seduta

(Foto Ansa)

Prosegue il momento delicato per il Napoli, dopo i fatti post match con il Salisburgo.

L'allenamento al San Paolo ha sancito anche la contestazione dei tifosi nei confronti dei calciatori.

Prima dell'inizio della seduta, i gruppi ultras hanno manifestato il loro disappunto all'esterno dello stadio con cori e striscioni, chiedendo rispetto alla squadra. "Giocatori mercenari" tra gli slogan urlati. 

Poche centinaia di abbonati hanno assistito nel settore "Distinti" all'allenamento. Squadra fischiata dai presenti sugli spalti all'ingresso in campo, con anche qualche applauso isolato. Partito anche qualche coro che invitava i calciatori a lasciare Napoli. 

Tra i più bersagliati dalla contestazione Lorenzo Insigne, in qualità di capitano. Qualche applauso per Mertens, che ha salutato i tifosi.

Allan e Mario Rui hanno svolto parte dell'allenamento differenziato e parte in gruppo. Terapie e allenamento personalizzato per Ghoulam. Lavoro in palestra per Meret. Assente Manolas per un attacco febbrile. 

La seduta di allenamento è durata circa un'ora e si è conclusa alle 16,40.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

esterno san paolo-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • Lettera ai figli dopo la morte: "Quando la leggerete non ci sarò più"

Torna su
NapoliToday è in caricamento