Albiol: "Napoli manca molto a me e alla mia famiglia. Torneremo presto"

Parla l'ex difensore azzurro

Albiol (foto Ansa)

"Napoli manca a me, a mia moglie e ai miei figli. Quando questo casino finirà, perché finirà, torneremo". Così Raul Albiol nel corso di una lunga intervista rilasciata al Corriere dello Sport.

L'ex difensore azzurro, ora al Villarreal, ha parlato dell'emergenza Coronavirus: "E’ incredibile quello che sta capitando, una cosa nuova per tutti. Si vive male, con enorme tristezza e lontani dai familiari e dalle persone care. E si contano i morti, si combatte con la paura. Io e la mia famiglia siamo chiusi in casa. Non vedo i miei genitori da un mese, ma stanno bene e mi basta questo. Mi sono sottoposto al test Covid-19 e sono risultato negativo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non so cosa accadrà, bisogna parlare con le società e arrivare a un accordo: i club perderanno soldi se non si concluderà la stagione, e così, considerando che dovremo stare fermi un bel po’, credo che la migliore soluzione sia accordarsi. Bisogna andare avanti insieme mano nella mano", ha concluso l'ex calciatore del Napoli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

Torna su
NapoliToday è in caricamento