Il Posillipo batte la Pallanuoto Trieste e conserva il primato in classifica

Giuliano Mattiello e Simone Rossi protagonisti di giornata

Il break di 8-2 messo a segno nei quarti centrali consente al Posillipo di superare la Pallanuoto Trieste con il punteggio di 13-7 nell'incontro disputato a Casoria e valevole per la terza giornata del girone di andata del campionato di serie A1. I partenopei, in attesa dell’esito del ricorso d'appello presentato dalla Pro Recco dopo lo 0-5 a tavolino inflitto ai liguri dal giudice sportivo in seguito alla mancata disputa dell'incontro in programma a Sori la scorsa settimana, si portano in testa alla classifica insieme alla Bpm Sport Management e all'An Brescia. Rispetto all'esordio contro il Catania la partenza non è sicuramente annoverabile tra le migliori, i padroni di casa sono contratti e gli ospiti ribattono colpo su colpo dopo la rete iniziale siglata da capitan Saccoia portandosi sul 3-2 alla prima sirena.

Il sette giuliano inizia a  credere nella possibilità di conquistare un risultato positivo ma trova l'insuperabile opposizione di Negri che sale di rendimento con il trascorrere dei minuti e respinge al mittente i tentativi ospiti mettendo a referto una serie di interventi determinanti. La difesa stringe le maglie raddoppiando puntualmente sui centri avversari e gestendo in maniera esemplare l'uomo in meno, fondamentale nel quale gli ospiti registrano un deficitario tre su dieci. Il pronto recupero della palla favorisce la migliore gestione possibile della manovra d'attacco, finalizzata nella maggior parte dei casi dalla soluzione ideale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In un meccanismo collettivo che gira alla perfezione si esalta il talento cristallino di Giuliano Mattiello che mette a referto quattro gol e quattro assist. L'attaccante classe 1992, prodotto del vivaio del circolo di Mergellina e con alle spalle un'esperienza vissuta alla Canottieri, possiede tutte le carte in regola per rientrare nel giro della nazionale a patto di trovare la giusta continuità di rendimento. Eccellente la prova di Simone Rossi che sta completando il suo percorso di maturazione tecnica. Il numero otto non solo si conferma come ottimo marcatore ma mette a referto un poker di reti, tutte su assist del numero cinque in calottina bianca, rivelandosi un'autentica arma letale nell'esecuzione degli schemi in superiorità numerica, fondamentale nel quale il miglioramento delle percentuali di trasformazione dei partenopei appare netto in questo avvio. Si sblocca Edoardo Manzi, mancino classe 1998 prelevato dal Brescia che trova le sue prime reti in calottina rossoverde e si aggiudica di diritto il premio per il gesto tecnico di giornata quando, sul 9-5, lascia partire un poderoso tracciante al volo che s'insacca all'incrocio dei pali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

Torna su
NapoliToday è in caricamento