Il Posillipo pareggia in casa con l’Ortigia

I rossoverdi conservano il quarto posto con due lunghezze di vantaggio sulla R.N. Florentia

Foto di Manuel Schembri

Per la nona giornata del girone d'andata del campionato di serie A1 il Circolo Nautico Posillipo, un solo punto ottenuto nelle ultime tre uscite,riceve a Casoria il Circolo Canottieri Ortigia, reduce dall'aver conquistato in settimana la storica qualificazione alla semifinale di Euro Cup grazie alla vittoria ottenuta in Grecia contro il Vouliagmeni. Il 5-5 finale matura al termine di una sfida equilibrata, agonisticamente vibrante nella seconda parte e nella quale entrambe le contendenti non concretizzano le rispettive occasioni per incamerare i tre punti. Il risultato si presta ad una duplice lettura in casa partenopea.

Se si guarda il bicchiere mezzo vuoto resta l'amaro in bocca per una rimonta subita nel finale dopo aver condotto l'incontro per tre quarti sprecando l'occasione di tornare al successo mentre se si guarda l'aspetto positivo la squadra ha approcciato la gara al meglio, ha interpretato un'eccellente fase difensiva e fermato sul pari quella che nella scorsa edizione è stata la quarta forza del torneo senza poter contare sulla presenza dell'uomo chiave per lo sviluppo della manovra offensiva, l'infortunato Giuliano Mattiello, giocatore con il maggior numero di assist all'attivo nelle prime esibizioni. Doveroso evidenziare come il circolo di Mergellina, nonostante il momento poco felice in termine di risultati, conservi il quarto posto in graduatoria con due lunghezze sulla Florentia. 

I padroni di casa partono bene portandosi sul 2-0 sfruttando con Massimo Di Martire e Papakos le occasioni con l'uomo in più, tengono il passo anche quando Espanol sblocca i suoi e sono in vantaggio per 4-2 all'intervallo lungo. Dopo una terza frazione nella quale le due contendenti non riescono a segnare anche per la bravura di Negri e Caruso , tra i migliori in campo, nell'ultimo parziale il sette di Piccardo corona la rimonta grazie alla doppietta siglata da Vapenski. Lo stesso serbo e Manzi, autore del provvisorio 5-3  hanno una chance a testa per vincere la gara, ma non trovano il gol  e la gara finisce pari. Questo il commento a caldo dell’allenatore napoletano Roberto Brancaccio:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Avevamo avuto la possibilità sia alla fine del terzo tempo che all’inizio del  quarto tempo, di portarci sul più tre ma loro ci hanno rimontati nel finale. Abbiamo commesso dei piccoli errori che alla fine hanno pesato in termini di punteggio e quindi di risultato. Ovviamente è stato di tutto riguardo l’avversario di oggi, che si è qualificato mercoledì scorso per la semifinale di coppa europea, per cui vediamo il bicchiere mezzo pieno per la buona prestazione, che oggi è stata di tutta la squadra”. Il tecnico si proietta infine, alla prossima gara: “Sabato giochiamo contro l’Iren Genova Quinto, in un’altra gara determinate per il nostro percorso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, lutto a Napoli: muore noto avvocato 57enne

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Schianto su corso Campano, sbalzati dallo scooter: paura per due ragazzi

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

Torna su
NapoliToday è in caricamento