Pallanuoto, Posillipo regola la Lazio 8-6 e blinda il quarto posto

Con la vittorio i rossoverdi vanno a sei lunghezze sull'Ortigia, sconfitto a sorpresa in casa dalla Rari Nantes Savona e a +7 proprio sui capitolini

(foto di Manuel Schembri)

Nell'incontro valevole per la diciassettesima giornata del campionato di serie A1, la quarta del girone di ritorno, il Circolo Nautico Posillipo, quarto in classifica con ventinove punti, riceve a Casoria la Lazio, sesta a quota venticinque. Al termine di una partita condotta fin dalle prime battute ma nella quale devono lottare fino al fischio finale per avere ragione di una rivale a cui va riconosciuto il merito di non arrendersi mai i rossoverdi s'impongono per 8-6 e ottengono un'affermazione di capitale importanza che consente loro di blindare l'attuale piazzamento aumentando il margine sulle più dirette inseguitrici. 

La compagine napoletana può ora contare sei lunghezze di vantaggio sull'Ortigia, quinto e sconfitto a sorpresa in casa dalla Rari Nantes Savona, e ben sette sui capitolini, per l’occasione a referto con soli dodici atleti, che ora devono guardarsi dal ritorno della coppia Rari Nantes Florentia-Quinto. A decidere le sorti del confronto il break di 3-0 operato dai partenopei tra la fine della seconda e l'inizio della terza frazione con le firme di Mattiello, subito in gol al suo ritorno in acqua dopo il lungo infortunio, Kopeliadis (ottima la prova del mancino greco che realizza una splendida rete in rovesciata dai cinque metri) e Marziali, parziale che gli ospiti riusciranno poi solamente a ridurre oscillando sempre tra due e tre punti di svantaggio.

Buono l'approccio dei padroni di casa che si portano sul 2-0 grazie alla doppietta di Massimo Di Martire (tre le marcature a referto per il giovane attaccante che rappresenta ormai una piacevole conferma) e tengono la porta inviolata per i primi nove minuti. Le due realizzazioni messe a segno da Narciso rimettono in equilibrio una contesa nella quale sale in cattedra Tommaso Negri. Il portierone posillipino è una garanzia e, nel momento di equilibrio della partita, mette a referto una serie di eccellenti interventi grazie ai quali compensa le disattenzioni della retroguardia e tiene in partita i suoi impedendo al sette di Sebastianutti di passare in vantaggio. Doveroso ora non abbassare la guardia e provare a conquistare il maggior numero di punti, già a partire dal derby della prossima settimana contro il Circolo Canottieri Napoli, per garantirsi il miglior ingresso possibile nella final six scudetto. Roberto Brancaccio ha così commentato la prova dei suoi ragazzi: "Non è stata comunque una partita semplice, nonostante la mancanza nella Lazio del centroboa Leporale e con Cannella non in proprio in forma. Ci hanno creduto, ci hanno dato filo da torcere così come ci aspettavamo dalla loro posizione in classifica. Bravi comunque i nostri a gestire la partita”. (andrea addezio)

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • Sabbia in casa: come liberarsene

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

I più letti della settimana

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Rissa nel Vasto, "grida disumane". Un quarantenne finisce in ospedale

  • Amichevole in famiglia in casa Juve, cori contro i napoletani: Sarri fa finta di nulla

  • Tragedia in Kenya: napoletano muore durante il viaggio di nozze

  • Tony Colombo, attacco da Borrelli: "Senza casco e sul marciapiede, esempio di inciviltà"

  • ANTEPRIMA - Don Balon: "Il Real offre al Napoli Nacho e James per Koulibaly"

Torna su
NapoliToday è in caricamento