Maradona perde la finale: finisce in rissa

L'allenatore dei Dorados ha perso la testa dopo la sconfitta con l'Atletico San Luis

Quando dalla tribuna qualcuno ha cominciato a gridargli “drogato” non ci ha visto più dalla rabbia e hanno dovuto trattenerlo a fatica. Un brutto modo di finire la stagione per Diego Armando Maradona che ha perso la finale per la promozione nella Serie A messicana con i suoi Dorados di Sinaloa. La sua squadra ha perso anche la partita di ritorno contro l'Atletico San Luis per 4 a 2. All'andata era finita sempre con una sconfitta per 1 a 0.

La rissa 

La cosa peggiore è successa a fine gara quando alcuni tifosi avversari hanno cominciato a insultarlo in tribuna. L'ex “pibe de oro” era infatti squalificato dopo la gara d'andata e ha dovuto seguire l'incontro in tribuna. Al momento in cui la partita è finita sono partiti gli insulti e Maradona ha reagito provando ad aggredire i tifosi avversari. Letteralmente infuriato, anche per il risultato, sono riusciti a trattenerlo a fatica dando il via a un pericoloso principio di rissa sugli spalti. Non è riuscito il miracolo all'ex capitano del Napoli e dell'Argentina che ha cominciato ad allenare la squadra quando era penultima in classifica. Solo in finale si è dovuto piegare al risultato del campo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Voragine in piazza Leonardo: traffico in tilt

  • Cronaca

    Settantaduenne morto al San Paolo, le indagini: in quattro sotto inchiesta

  • Cronaca

    Blitz alle Case Nuove, la Polizia cintura il quartiere

  • Cronaca

    Giallo alla base Nato: militare trovato morto

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria su Napoli: ingenti danni in città e in provincia

  • Bufera di vento a Napoli: crolla una tettoia al Vomero

  • Claudio Volpe morto a Poggioreale, il sit-in all'esterno del carcere

  • Tatangelo scatenata post-Sanremo: "Non mi interessa delle vostre pagelline"

  • La camorra a Napoli e provincia: tutti i clan. “Comandano i giovani”

  • Top Doctors Awards, tre medici napoletani tra i migliori d'Italia

Torna su
NapoliToday è in caricamento