Presunti rapporti con la 'ndrangheta, l'avvocato Chiacchio: “La Juve non rischia”

Secondo il noto esperto di diritto sportivo partenopeo, la vicenda potrebbe portare ad un'ammenda per il club e a conseguenze per il suo presidente Andrea Agnelli

Sulla vicenda di Andrea Agnelli, ieri deferito dalla procura federale per i presunti rapporti della Juventus con la 'ndrangheta, è intervenuto al Mattino l'avvocato partenopeo Eduardo Chiacchio, esperto di giustizia sportiva.

Chiacchio ha fatto il punto della situazione, spiegando i rischi cui incorre la società bianconera ed il suo presidente. “Per la società non si dovrebbe andare oltre – spiega – un'ammenda massima di centomila euro”.

“La sanzione per il dirigente prevede una gamma molto ampia – prosegue – dall'ammenda pecuniaria alla radiazione. In conclusione: faranno scontare qualcosa ad Agnelli, o ammenda o inibizione, ma nessuna penalizzazione alla società”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Napoletani scomparsi in Messico, irreperibile il dg della polizia di Tecalitlán

  • Cronaca

    Emergenza influenza, attivata l'Unità di Crisi al Cardarelli

  • Politica

    Berlusconi conferma: "Non sarò a Napoli"

  • Media

    Gomorra 3, il successo continua anche all'estero

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni puntate dal 26 febbraio al 2 marzo 2018

  • Scomparsi a Tecatitlan, giallo sui precedenti di Raffaele Russo: le accuse dal Messico

  • Brumotti torna nel rione Traiano: insulti e lancio di oggetti contro l'inviato di Striscia

  • Scomparsi in Messico, non si hanno più notizie di tre napoletani: cresce la paura

  • Non cadono nella truffa dello specchietto: giovane coppia viene aggredita

  • Napoletani scomparsi in Messico, il vice-governatore di Jalisco: "La polizia non è coinvolta"

Torna su
NapoliToday è in caricamento