Caserta fa festa nel deserto del PalaBarbuto

La Pepsi umilia Napoli con un pesantissimo 89-49 dinanzi a pochissimi spettatori. Decisivo Jumaine Jones, l’ex del match. Papalia promette l’acquisto di un play e di un centro

Non c’è mai fine al peggio, avranno pensato i pochi intimi accorsi ad assistere a Martos-Pepsi. I partenopei, infatti, subiscono un’altra batosta, rimanendo fermi al -2 in classifica. Mortificante il -40 che Caserta infligge agli uomini di Pasquini in un PalaBarbuto deserto a causa della bizzarra idea di Sky di porre il match nei minuti immediatamente successivi a Juve-Napoli.

I partenopei partono con un quintetto tutto nuovo, con Muurinen e Spippoli in campo per Drobnjak e Adeleke, il centro nigeriano in rotta con la società. Il neoarrivato Skele siede invece in borghese a bordocampo. E’ proprio il finlandese a dare l’illusione di una serata diversa per i colori azzurri. Muurinen segna 9 punti in 7’, sforna assist e difende come un mastino su Jumaine Jones. Napoli raggiunge anche il +7, prima che Ere chiuda lo strappo con due canestri di fila. Muurinen compie la sciocchezza di commettere ad un secondo dalla fine del primo quarto il terzo fallo personale che lo toglie virtualmente dal match. Caserta parte forte nella seconda frazione, approfittando dei cronici problemi a rimbalzo della Martos e piazzando un parziale di 14-0 che porta sul 27-20 gli ospiti. Due triple di Tsaldaris e Garbini riportano sul -1 Napoli, che ripassa Caserta con un indemoniato Tsaldaris. Sacripanti allora si gioca la carta Doornekamp e la mossa porta subito i suoi frutti con l’olandese che consente l’allungo ai bianconeri, che mettono la testa davanti senza guardarsi più indietro. Gli ultimi due quarti si trasformano in un massacro che dilata le distanze in maniera mostruosa per l’89-49 finale.

Papalia nel post-gara dichiara che in settimana il roster verrà completato con altri due acquisti (probabilmente un play ed un centro), per garantire a Pasquini un organico quantomeno dignitoso.

Martos Napoli-Pepsi Caserta 49-89

MARTOS NAPOLI: Muurinen 11, Aprea, Spippoli 4, Kruger 3, Bonora, Apuzzo, Domenicone, Drobnjak, Tsaldaris 17, Jones 3, Gabini 11. All. Pasquini.
 PEPSI CASERTA: Cardinale, Koszarek 9, Parrillo 3, Kavaliauskas, Di Bella 2, Bowers 9, Michelori 7, Zamo 3, Doornekamp 5, Ere 21, Martin 8, Jones 22. All. Sacripanti.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • "Il virus sta perdendo forza. Possiamo guardare con ottimismo al futuro": l'intervista a Giulio Tarro

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

Torna su
NapoliToday è in caricamento