← Tutte le segnalazioni

Disservizi

Via Caldieri: barriere di metallo bloccano il marciapiede

In tempi in cui si parla sempre più spesso di barriere architettoniche da abbattere, di come trovare modi nuovi per semplificare la vita ai cittadini con difficoltà motorie e non solo, è davvero incredibile il disagio con cui sono costretti a lottare tutti quelli che camminano sul marciapiede in via Caldieri.

All'altezza del civico centotrentatre, lato sinistro della strada se si segue il senso di marcia delle automobili, una barriera di metallo, fissata a terra sul marciapiede, impedisce il passaggio dei pedoni.

Cosa ci fa una barriera di protezione in metallo su un marciapiede? Per giunta proprio davanti a uno scivolo per disabili? Il Comune e la Circoscrizione sono a conoscenza della cosa?

La barriera, bloccata a terra da un lucchetto, elemento che lascia pensare che non sia stata messa lì dal Comune, ostruisce il passaggio, rendendo la vita difficile a chiunque voglia passare di lì.

Quello che lascia ancora più perplessi, è il fatto che prima ancora che fosse piazzata lì la barriera, erano già presenti sul marciapiede dei paletti in acciaio, paletti in mezzo ai quali è stata piazzata la struttura rettangolare.

"Ho visto con i miei occhi, - racconta Enzo, che si trovava a passare di lì per svolgere alcune commissioni, - due anziani, marito e moglie con le buste e una carrellino della spesa, trovare mille difficoltà per passare. Hanno dovuto lasciare le buste e il carrello prima della struttura, fare lo slalom in mezzo ai paletti e poi riprendere il tutto una volta passati dall'altra parte. Stesso discorso per una donna che portava il figlio nel passeggino: lei è passata di lato mentre con una mano spingeva il passeggino sotto la barriera".

Disabili, genitori con passeggino, anziani con carrelli per la spesa, ma anche semplici pedoni, sono costretti a fare manovre molto complicate, per riuscire a passare.

"Un ragazzo in sedia a rotelle è dovuto passare lì sotto piegando il collo e la testa, - dice Concetta, - è incredibile mettere un blocco del genere prima di una discesa per disabili".

Le difficoltà dei pedoni sono accentuate dal fatto che a pochi metri da lì è presente l'uscita della tangenziale di via Caldieri e quindi, anche se qualcuno dovesse aver voglia di non camminare sul marciapiede ma di farlo al lato della carreggiata, rischia di essere d'intralcio al traffico o peggio di essere investito.

Marco Marino

I più letti di oggi


    Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

    Commenti

      Segnalazioni popolari

      • Segnalazioni

        Liquame maleodorante sulle coste coralline

      • Segnalazioni

        Altro a Marano di Napoli: "Rogo zona camaldoli"

      Torna su
      NapoliToday è in caricamento