← Tutte le segnalazioni

Altro

"Napoli, altro che degrado! I romani prendano esempio"

Piazza Municipio · Porto

Vivo a Roma e sono venuta in visita a Napoli sabato scorso, 28 luglio, rimanendo favorevolmente colpita dalla pulizia e dall’ordine che vi regnava. Ho scattato le foto allegate, ritraendo alcune strade del Centro, il Lungomare e le stazioni della Metropolitana di Toledo, Municipio e Garibaldi.

Ovunque pavimenti immacolati e splendenti, in cui ci si può quasi specchiare, non un mozzicone o un pezzettino di carta gettato in terra, dimostrazione che il merito non è solo di chi pulisce con grande scrupolo e precisione, ma anche di tutti i cittadini che amano e rispettano la loro città. Complimenti! I romani dovrebbero prendere esempio dai loro cugini napoletani!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Salve Sono stato a Roma il 9 agosto scorso per accompagnare mia figlia al concorso della polizia, vi posso confermare che ho trovato una città sporchissima, piena di zingari intenti a borseggiare i turisti e anche parecchio aggressivi, erano dappertutto, sia nella zona fiera dove si è svolto il concorso, sia al centro. Alla stazione anagnina il parcheggio era da incubo, fuori solo tossici prostitute e zingari che ti puntsvano come segugi Sono napoletano e come credono molti dovrei essere abituato a certe situazioni ma posso assicurarvi che ad un certo punto ,mi sono sentito angustiato e non ho voluto altro che andar via, Altro che Napoli.

  • Non era l’alba, erano le 12.30 ed ero di passaggio per prendere l’aliscafo delle 13.10 per Procida. Ho colto i rari momenti in cui non passava nessuno per ovvi motivi di privacy, non volevo fotografare persone ma il pavimento impeccabile. Era la terza volta in un anno che venivo a Napoli e ogni volta la trovo più curata e pulita. Dovrebbe esserne contento. Ma forse è talmente convinto che la sua città sia sporca e degradata da non notare il miglioramento.

  • ma non fateci ridere che sta di nuovo munnezza ovunque

Segnalazioni popolari

Torna su
NapoliToday è in caricamento