← Tutte le segnalazioni

Altro

Cosa fare in caso di terremoto, esercitazione a Pozzuoli

Il 2 ottobre mattina si è svolta l’esercitazione di protezione civile “Efesto 2018”, organizzata dall’Aeronautica Militare e dal Comune di Pozzuoli. L’attività addestrativa si è svolta tra la piazza del Ricordo di Pozzuoli e l’Accademia Aeronautica. Il Distretto Campania del Corpo Italiano di San Lazzaro ha partecipato all’esercitazione con compiti di logistica, documentazione e supporto al personale impegnato nel triage ed all’assistenza della popolazione colpita. La simulazione ha riguardato un evento calamitoso che ha reso necessaria l’evacuazione dalle aree più a rischio con la novità di quest’anno della gestione delle emergenze riguardante anche i feriti disabili. Da qui la richiesta “evacuazione medica” (MEDEVAC) dei feriti in ordine di priorità. Numerosi i mezzi impiegati tra i quali due ambulanze militari, un elicottero del 118 ed uno del 9° Stormo dell’Aeronautica Militare, oltre a diversi autoveicoli della Protezione Civile della Regione Campania. Quella del 2018 è stata la quarta edizione dell’esercitazione ed ha visto la partecipazione di una settantina di studenti dei licei del territorio come figuranti. Al termine dell’esercitazione vi sono state dimostrazioni pratiche di soccorso al trauma in ambiente extraospedaliero, e manovre BLSD a favore degli studenti. Oltre al Corpo Italiano di San Lazzaro hanno altresì partecipato la Protezione Civile della Regione Campania, la Croce Rossa Italiana ed il suo Corpo Militare. Dal 2015 ad oggi, oltre 400 studenti hanno partecipato con il personale dell’Accademia Aeronautica.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

  • Segnalazioni

    Piazza Leonardo, discarica a cielo aperto

  • Segnalazioni

    Alviti ha richiesto la convocazione dal Prefetto per l’incontro del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza

  • Segnalazioni

    Fuori il videoclip del nuovo singolo di Gianluca Corrao "Il traguardo"

Torna su
NapoliToday è in caricamento