← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

"Basta con l'ortofrutta allo smog", la denuncia di Vas

Comunicato VAStampa del 20.07.2016:

"Basta con l'ortofrutta allo smog!"

Ermete Ferraro - Portavoce del Circolo Metropolitano di Napoli dell'Associazione di protezione ambientale V.A.S. (Verdi Ambiente e Società) - ha indirizzato una nota agli Assessori del Comune di Napoli con delega all'Ambiente (Raffaele Del Giudice) e alla Polizia Municipale (Alessandra Clemente), per denunciare la situazione igienico-sanitaria determinata dalla vendita all'aperto di generi alimentari, in particolare di tipo ortofrutticolo.

Nella lettera - inviata per conoscenza anche ai Responsabili della Polizia Locale e del N.O.E. dei Carabinieri - l'esponente ambientalista, pur assicurando collaborazione all'Amministrazione Comunale da poco in carica, ritiene doveroso segnalare disfunzioni e scarsa efficienza nella lotta a questo preoccupante fenomeno che, oltre a violare le normative locali e nazionali vigenti, minaccia la sicurezza alimentare e la salute dei cittadini.

A tal proposito, fa presente che in quasi tutta la Città di Napoli non soltanto appaiono generalmente inosservate le ordinanze comunali in materia (per le quali sono previste sanzioni amministrative), ma viene di fatto commesso un vero e proprio reato penale, sancito dalla giurisprudenza.

« A distanza di 20 anni, la situazione in Città è pressoché immutata, se non peggiorata dall'aumento del tasso d'inquinamento che avvelena la nostra atmosfera - scrive Ferraro - […] eppureva tenuto presente che una sentenza della Corte di Cassazione a sezioni unite (n. 6108 del 2014), richiamando la vecchia legge sull'igiene degli alimenti ( n. 283/1962), ha inequivocabilmente sancito che: "La messa in commercio di frutta all'aperto ed esposta agli agenti inquinanti costituisce una violazione dell'obbligo di assicurare l'idonea conservazione delle sostanze alimentari e rispettare l'osservanza di disposizioni specifiche integrative del precetto».

Ciò premesso, e tenuto conto della importanza della questione sul piano sia del rispetto della legalità sia della tutela dei cittadini-consumatori, a nome dell'Associazione V.A.S. - che inizierà un'apposita campagna d'informazione - Ferraro ha chiesto agli Assessorati di:

«verificare la causa di questa oggettiva inadempienza amministrativa e di porvi quanto prima rimedio, avviando una politica di prevenzione e repressione di una modalità di vendita degli alimenti illegale e nociva per la salute dei Cittadini».

Ermete Ferraro, Portavoce, Circolo VAS Napoli

--> Contatti > 349 3414190 - ermeteferraro@alice.it

foto di Ermete Ferraro.

Segnalazioni popolari

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
NapoliToday è in caricamento