← Tutte le segnalazioni

Altro

Napoli nel caos: troppi podisti si rischia di essere di nuovi prigionieri

Improvvisamente nel Napoletano, come si specifica nella foto , Napoli si ritrova nel caos con fin troppi podisti. Il via libera dato da De Luca e subito stoppato (emanato nel pomeriggio il divieto di fare running) non è stato ben chiaro dai troppi napoletani. Il governatore Vincenzo De Luca , nel pomeriggio ha cambiato il decreto legge, invitando ai residenti napoletani e nel campano a fare si che si possa fare una passeggiata, in virtù di riprendere una sana attività motoria sempre con obbligo di mascherina e con un distanziamento sociale. Auspicando che i napoletani capiscono che il passeggiare non debba assolutamente essere una baraonda di persone per strada. In molti nei giorni passati , adiacente nel giorno della liberazione, hanno invaso le strade e i vicoli di Napoli (in troppi anche senza mascherina) con figli a passeggio senza le adeguate misure di sicurezza. Trovo profondamente contrario portare bambini a passeggio sopratutto nelle aree affollate. E' ancora molto presto goderci il panorama del mare della nostra Napoli, capisco l'amore e la vivacità del mio popolo, da sempre caloroso e affettuoso, ma facendo cosi, si potrebbe cadere in una assurda superficialità , facendo di nuovo un lungo stop e costretti a rimanere a casa anche per molto lungo tempo. Bisogna dimostrare di essere un grande popolo, sano di virtù, non possiamo che la demenza di molte persone costringono a chi è rimasto a casa (penso ai tanti lavoratori) non far riprendere la propria vita sociale lavorativa. Speriamo ora di non vedere più per strada troppi podisti, l'attività motoria può essere fatta da casa o almeno andare in un orario non troppo "affollato" . Bisogna inoltre anche quando finirà questo incubo, continuare il distanziamento con le giuste precauzioni. Avrei abolito non solo la corsa, ma anche la passeggiata (in questo periodo) , Con l'augurio che i napoletani seguono le direttive di De Luca io dico per il bene di tutti, restiamo a casa.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
NapoliToday è in caricamento