Fedeli afragolesi senza parole: le nuvole formano l'immagine del volto di Gesù

Circolano sul web alcune fotografie scattate in via Saggese. L'autrice degli scatti a NapoliToday: "Eravamo di ritorno da un pomeriggio con un bimbo autistico, era un messaggio di forza"

(foto di Berenice Tremiterra / Sei di Afragola se)

Circolano su facebook alcune fotografie scattate da Berenice Tremiterra e in un primo momento pubblicate sul gruppo "Sei di Afragola se". Le fotografie ritraggono un particolare momento del tramonto di ieri, 12 febbraio 2020, in via Saggese ad Afragola. Si intuisce, dietro il palazzo in costruzione abbandonato, una formazione di nuvole che traccia quello che a centinaia di persone sembra il volto di Gesù. Le foto hanno avuto immediato risalto e vengono condivise da moltissime persone, soprattutto fedeli. 

gesu afragola 2-2-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Contattata da NapoliToday, l'autrice delle foto ha raccontato l'emozionante momento: "Ho pensato che nulla accade per caso, e quell'immagine dal cielo del Volto di Gesù è stato un messaggio d'amore per noi. In quel momento eravano in quattro, stavamo tornando a casa dopo essere state da un bambino autistico che si chiama Genny. Stavamo parlando del pomeriggio trascorso con lui, dell'emozione che ci trasmettono questi ragazzi quando all'improvviso è comparso Gesù. L'emozione e lo stupore non so descriverla, mi mancano le parole". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

Torna su
NapoliToday è in caricamento