Sposi e testimoni colti in flagrante sul lungomare Caracciolo: tutti denunciati

Gli sposi non volevano rinunciare alle classiche foto ricordo nel "salotto buono" di Napoli.

Mentre Napoli e resto d'Italia sono in piena emergenza Coronavirus, durante il servizio di controllo del territorio finalizzato anche ad assicurare il rispetto delle disposizioni anti-contagio, questa mattina gli agenti del commissariato San Ferdinando sono stati allertati dalla centrale operativa che aveva ricevuto una segnalazione relativa alla celebrazione di un matrimonio in via Chiaia, come è noto vietata in questi giorni di allerta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giunti in via Partenope, all’angolo con piazza Vittoria, i poliziotti hanno trovato effettivamente una coppia di sposi, accompagnata da altre due persone. Nonostante le prescrizioni del Decreto Conte dello scorso 9 marzo, le ordinanze del Presidente della Regione Campania De Luca e gli innumerevoli allarmi per il diffondersi dell'epidemia da COVID-19, i 4 erano intenti a scattare foto ricordo: sono stati tutti denunciati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

Torna su
NapoliToday è in caricamento