Hai cercato:

La ricerca ha prodotto 10000 risultati per 667 pagine

Ci sono altri 212501 risultati non mostrati
Link di questa ricerca
  • Vieni a Vivere a Napoli!

    sabato, 22 aprile 2017

    Il filmsi compone di tre racconti che disegnano un moderno manifesto del cinema partenopeo «stemperato» nei toni della commedia. Un omaggio all'intera città, vista come capitale di accoglienza e d'integrazione multietnica. Una città abitata da un popolo tradizionalista che incontra culture diverse. Tre storie, tre visioni diverse, tre registi, un unico film.

  • Mal de pierres

    domenica, 23 aprile 2017

    Gabrielle è una donna che fa parte della borghesia agricola. Il suo destino, deciso dai genitori, è il matrimonio con José, un lavoratore stagionale che tenta in tutti i modi di renderla felice e trasformarla in una donna rispettabile di fronte alla comunità. Gabrielle però non lo ama e soffre in silenzio la sua condizione. Per tentare di curare i calcoli renali va alle terme dove incontra André Sauvage, un tenente ferito nella guerra in Indocina di cui si innamora. I due decidono di fuggire insieme.

  • L'accabadora

    domenica, 23 aprile 2017

    Il film è ambientato durante la seconda guerra mondiale nella campagna del Campidano e nella città di Cagliari, bombardata dagli americani. La protagonista è una "femmina accabadora", figura dell'antropologia sarda tra leggenda e realtà, a cui le comunità rurali affidavano il compito di interrompere l'agonia dei moribondi.

  • L'avenir

    domenica, 23 aprile 2017

    Nathalie ha cinquantacinque anni, due figli, un marito e una madre fragile. Insegnante di filosofia, la sua vita si muove tra casa e scuola, principi filosofici e interrogativi morali. Affidabile, onesta e leale, Nathalie si prende cura della sua famiglia e di una madre anziana sfinita dalla vita. Il suo procedere spedito dentro le cose umane è interrotto dalla confessione improvvisa del consorte, che vuole lasciarla per un'altra, e dalla morte della madre, ricoverata a malincuore in una casa di riposo. Disorientata dal doppio abbandono e da una libertà ritrovata, Nathalie ripiega nel 'rifugio' di un ex allievo brillante e anarcoide. In quell'intervallo esistenziale e in compagnia di una gatta nera ereditata, ritrova il senso e il bandolo di sé.

  • Acqua di marzo

    domenica, 23 aprile 2017

    Libero torna nella cittadina d'origine per dare l'addio alla nonna in fin di vita. Ma la nonna non muore, e il passato che credeva essersi lasciato alle spalle lo travolge. Libero piomba in un limbo adolescenziale mai davvero superato, mentre la fissità di quell'universo cristallizzato gli urla che il tempo passa, e le cose cambiano. Poi, un evento inaspettato come un acquazzone primaverile segna la fine dell'inverno. E in un atto di libera, sincera incoerenza, Libero chiude finalmente il cerchio.