Esame di Stato, studenti napoletani preoccupati: "È un'incognita"

Mette in apprensione soprattutto la prova orale. La prima prova, Italiano, si terrà mercoledì 19 giugno, mentre giovedì 20 giugno la seconda cambierà in virtù dell'indirizzo frequentato

"Stiamo studiando tanto per l'esame di Stato, soprattutto perché quest'anno è cambiato e questo un po' ci preoccupa". Sono le parole di una studentessa partenopea – intervistata dal portale di Dire diregiovani.it – in vista dell'esame di maturità oramai alle porte.

Gli studenti napoletani sono in apprensione per quello che li aspetta. Quello che preoccupa più di ogni altra cosa è l'orale. “Rappresenta un po' un'incognita – sostiene un altro studente – credo però che il fatto che ci sia una prova in meno e più accortezza per il percorso svolto in classe sia una cosa positiva".

Sul sito del Miur le commissioni esterne

Altri sono tesi in vista della prima prova di Italiano. “È comunque una prova della quale non immaginiamo le tracce – sottolinea una ragazza – non vedo l'ora che finisca per finalmente andare al mare". E un'altra ancora, impegnata nella maturità classica spiega: “Sicuramente un po' di preoccupazione mista ad ansia c'è, ma ci hanno insegnato che per essere produttivi bisogna essere in grado anche di staccare, quindi niente panico".

La prima prova, Italiano, si terrà mercoledì 19 giugno, mentre giovedì 20 giugno la seconda cambierà in virtù dell'indirizzo frequentato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel calcio a 5 napoletano, si è spento l'ex portiere della Nazionale Antonio Capuozzo

  • Madre e figlia dormono in auto, l'appello: "Non hanno più soldi. Sono da mesi in queste condizioni"

  • Scontro treni Metro Linea 1, feriti trasportati in ospedale

  • Lutto a Pianura: si è spento il poliziotto Gaetano Senarcia

  • Lutto nel mondo alberghiero, si è spenta Emma Naldi

  • Le imprese cercano 31mila dipendenti in provincia di Napoli, ma non riescono a trovarli

Torna su
NapoliToday è in caricamento