Un urologo napoletano ai vertici europei: il Prof. Mirone premiato a Copenaghen

L'Ordinario di Urologia presso l’Università di Napoli Federico II è stato premiato con la Willy Gregoir Medal, la più alta onorificenza europea conferita dalla Società Europea di Urologia

Il Prof. Vincenzo Mirone ritira a Copenaghen la Willy Gregoir Medal

È napoletano l’urologo premiato quest’anno con la Willy Gregoir Medal, la più alta onorificenza europea conferita dalla Società Europea di Urologia, una volta l’anno, all’urologo che si è distinto per il significativo contributo nello sviluppo della disciplina a livello internazionale. A ricevere il prestigiosissimo riconoscimento, consegnato a Copenaghen, è stato Vincenzo Mirone, Ordinario di Urologia presso l’Università di Napoli Federico II.

E’ particolarmente importante per la nostra Scuola che un nostro professore riceva un premio di così alto prestigio a livello internazionale - spiega Luigi Califano, Presidente della Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università Federico II di Napoli - . Ciò qualifica il lavoro di ricerca che in questi anni ha portato avanti il gruppo degli urologi del nostro Ateneo e l’alto livello assistenziale che ha raggiunto la struttura con l’acquisizione delle moderne tecnologie nel campo della robotica”.

La Willy Gregoir Medal è stata istituita nel 1988 ed è la prima volta che viene conferita ad un urologo in piena attività. Tra i vincitori vi sono nomi illustrissimi di urologi inglesi, tedeschi, francesi, austriaci, spagnoli ed italiani.

Il Professor Mirone è Primario di Urologia e Direttore della Scuola di Specializzazione dell’Università Federico II. È stato il fondatore del “Centro di ricerca interdipartimentale per la medicina sessuale preclinica e clinica” (CIRMS), è autore di oltre 380 pubblicazioni e libri, e ha vinto numerosi premi nazionali ed internazionali. È stato Presidente della Società Italiana di Urologia (SIU) dal 2006 al 2009 e poi Segretario Generale dal 2009 al 2017 ed attualmente è responsabile dell'Ufficio Risorse e Comunicazione. È stato Presidente della Società Italiana di Andrologia dal 1999 al 2002. È anche a capo del Programma Europeo per l’assegnazione di borse di studio per la ricerca in Urologia (EUSP) ed è membro dell’Accademia degli Urologi Europei (AAEU).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mirone è anche tra i membri fondatori del Centro interdipartimentale di chirurgia robotica (ICAROS - Interdipartimental Centre for Advances in Robotic Surgery) e Direttore del Centro di Chirurgia Robotica Multidisciplinare sotto la cui guida sono stati eseguiti oltre 300 interventi chirurgici con tecnica mini invasiva. Nel gennaio 2011 ha istituito la Fondazione PRO Onlus che ha lo scopo specifico di promuovere la prevenzione e la ricerca scientifica e clinica nel settore delle malattie oncologiche, in particolare dei tumori urogenitali dell’uomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Schianto su corso Campano, sbalzati dallo scooter: paura per due ragazzi

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

Torna su
NapoliToday è in caricamento