Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Settimana del benessere psicologico: medici in strada per incontrare i cittadini

Saranno 230 gli eventi, tra dibattiti, conferenze, seminari, workshop e focus group, in programma dal 14 al 19 ottobre in 180 Comuni e 206 istituti scolastici di tutta la Campania

 

Un calendario fitto di eventi, che anche quest’anno coinvolgeranno migliaia di cittadini, sul tema dell’inclusione sociale e del benessere psicologico percepito. Compie dieci anni la Settimana per il benessere psicologico, l’iniziativa organizzata dall’Ordine degli Psicologi della Campania in collaborazione con Anci e Ufficio scolastico regionale, presentata oggi in conferenza stampa nella sede dell’Ordine a Napoli.

Saranno 230 gli eventi, tra dibattiti, conferenze, seminari, workshop e focus group, in programma dal 14 al 19 ottobre nei 180 Comuni e nei 206 istituti scolastici che hanno scelto di diventare Città e Scuole amiche del benessere psicologico. Da uno studio condotto dall'Istituto Piepoli emerge che il 42% del campione intervistato si è rivolto almeno una volta nella vita a uno psicologo e quasi un cittadino su due (44%) ritiene che lo psicologo si occupi principalmente di promuovere il benessere psicologico, mentre il 42% pensa che debba aiutare le persone a vivere meglio e il 39% a prevenire disagi e disturbi psichici.

Nel corso della settimana saranno allestiti dei gazebo nei cinque capoluoghi di provincia, dove sarà chiesto ai cittadini di compilare un questionario per la rilevazione del benessere psicologico percepito, oltre a fornire informazioni sull'evento e sulle altre iniziative organizzate dall'Ordine. I risultati del questionario saranno elaborati dal dipartimento di Studi umanistici dell’università Federico II e presentati nel corso di un convegno a novembre. Torna anche l'appuntamento con Studi aperti: dal oggi al 19 ottobre i 370 professionisti che hanno aderito all'iniziativa offriranno una prima consulenza gratuita e potranno organizzare all'interno degli studi iniziative ed eventi rivolti ai cittadini.

Prima della conferenza stampa sono stati premiati dall'assessore al Welfare del Comune di Napoli, Roberta Gaeta, i ragazzi che hanno contribuito alla realizzazione del progetto grafico per la Settimana del benessere durante il laboratorio promosso dall'Ordine. Si tratta di minori non accompagnati, italiani e stranieri, ospiti di case famiglia della Campania. "Anche quest'anno siamo accanto all'Ordine - sottolinea Gaeta - che lavora da tempo alla costruzione di un percorso di crescita per la città e per la regione. Un lavoro che punta a rendere le persone consapevoli su cosa significhi il benessere psicologico, che deve appartenere a tutti noi e al contesto in cui viviamo. Quest'anno con l'Ordine abbiamo promosso un laboratorio di arte grafica per minori non accompagnati ospiti di comunità residenziali, che con il linguaggio proprio dei ragazzi hanno raccontato la loro rappresentazione dell realtà, quella che noi adulti dobbiamo imparare a conoscere per avvicinarci a un mondo che spesso ci spaventa".

"Dopo 10 anni è tempo di un primo bilancio - spiega la presidente dell'Ordine, Antonella Bozzaotra - le migliaia di cittadini coinvolti, i Comuni e le scuole che regolarmente aderiscono all'evento sono la migliore dimostrazione che stiamo percorrendo la strada giusta. Lo sviluppo della psicologia passa attraverso le reti sociali, il confronto costante con i cittadini, conle istituzioni, con il mondo delle professioni e delle associazioni, per intercettarne i bisogni".

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento