La Sclerosi multipla spiegata ai bambini con “Una formidabile gara di ballo” (GALLERY)

Favola delicata che ha lo scopo di spiegare la malattia ai bambini scritta da Emanuela Nava

Diventare mamme con la sclerosi multipla: una sfida che oggi può essere vinta ma che va condivisa, prima con il proprio compagno e dopo con i figli.  Perché è necessario affrontare assieme progettualità, lotta, speranza e, anche, purtroppo, il dolore. Nasce così “Una formidabile gara di ballo”,  favola delicata che ha, appunto, lo scopo di spiegare la malattia ai bambini scritta da Emanuela Nava e illustrata da Patrizia La Porta.

Il libro, presentato al Sancarluccio di Napoli nell’ambito di un road-show che toccherà  tutte le principali città italiane,  è stato realizzato grazie a Carthusia Edizioni, da 30 anni impegnata in progetti speciali dedicati ai bambini, e all’azienda farmaceutica Roche S.p.A. Dedicato “a tutti i pulcini che credono nella forza delle mamme e alle loro coraggiosissime famiglie”, potrà essere ritirato gratuitamente presso i centri Sclerosi Multipla di Napoli Federico II, Luigi Vanvitelli e Cardarelli.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    De Magistris: "De Luca vuole far fallire Anm"

  • Incidenti stradali

    Tremendo incidente tra Villaricca e Calvizzano: ci sono feriti

  • Notizie SSC Napoli

    Napoli-Zurigo, San Paolo blindato: in arrivo circa 2000 tifosi svizzeri

  • Cronaca

    Più di centomila euro nascosti nella parete semovente: arrestato "Gne Gne"

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni (giorno per giorno) dal 18 al 22 febbraio

  • Undici rapine di rolex, arrestato 32enne in trasferta a Torino: il complice morì in un incidente

  • "Mio figlio di 9 anni agganciato da un pedofilo": la storia del neomelodico Torri

  • Maurizio Aiello da Caterina Balivo ricorda lo zio: "E' morto in maniera tremenda"

  • Addio Rita: la giovanissima mamma di due bambini si spegne per un terribile male

  • Reflusso gastroesofageo, cosa mangiare e cosa evitare: i consigli

Torna su
NapoliToday è in caricamento