Coronavirus, 5 giochi per bambini da fare in casa

Come intrattenere in modo intelligente e costruttivo i più piccoli in casa. I consigli della pedagogista Danila Vona

Niente asilo, niente scuola. Chiusi gli spazi ludici e anche i circoli sportivi. L’emergenza Coronavirus ci costringe a casa per contente il contagio. Rimanere tutto il giorno tra quattro mura non è cosa facile per noi adulti, figuriamoci per i più piccoli che vorrebbero poter correre all’aria aperta e giocare con i loro amici. Ma in qualche modo bisogna continuare a stimolare la loro curiosità e la loro voglia di interazione anche restando in casa. Perché non farlo tramite dei giochi intelligenti? NapoliToday ha chiesto consigli alla dott.ssa Danila Vona, pedagogista napoletana, educatrice professionale, esperta nei processi formativi dei bambini ed adolescenti.

Cinque giochi da fare in casa:

1) Gioco di movimento (età 6-9 anni)

Occorrente: scotch, carta, una sedia da cucina, una sedia da scrivania rotante, un vassoio, penne, palline di gomma, oggetti vari come macchinine, bamboline, frutta.

Regole del gioco: bisogna creare con lo scotch un percorso in cui le sedie fungono da ostacolo. A turno ogni bambino dovrà muoversi lungo le linee con il vassoio in mano carico di oggetti, senza farli cadere. Ad ogni giro la difficoltà va intensificata aggiungendo un oggetto sul vassoio o facendo portare quest’ultimo con una sola mano. Il giro sulla sedia rotante sarà un grande divertimento per loro!

2) Gioco di memoria (età 5-9 anni)

Occorrente: pentole, posate, bicchieri e altri oggetti non pericolosi.

Regole del gioco: bisogna mettere sul tavolo alcuni oggetti (generalmente si comincia con pochi oggetti, massimo cinque, per poi aumentare gradualmente). Il bambino li deve osservare per pochi secondi e poi si deve girare per dar modo ai genitori di scegliere ed eliminare un oggetto. L’obiettivo è fare indovinare al bambino quello che manca. Può sembrare facile ma non è così!

3) Gioco motorio - oculo - manuale (età 6-9 anni)

Occorrente: una sedia da cucina da poter capovolgere, un piatto da cucina fondo, un piatto da cucina piano, un piattino da frutta, uno scatolo di scarpe rigido, forbici, colori.

Regole del gioco: bisogna disegnare degli anelli sul cartone (vi consiglio di usare dei piatti che delineano il perimetro dei cerchi). Si procede ritagliando gli anelli da far dipingere ai bambini con colori differenti. Dopo aver rovesciato la sedia da cucina, i bambini dovranno cercare di centrare le gambe della sedia con gli anelli. Il livello di difficoltà si alza all’aumentare della distanza tra il bambino e le gambe della sedia.

3) Slime (età 6-11 anni)

Occorrente: schiuma da barba, colla vinilica, colore acrilico, una bottiglia di acqua da 500ml, una bustina di acido borico (da acquistare in farmacia), una ciotolina di plastica, un cucchiaio.

Regole del gioco: bisogna sciogliere in 500ml di acqua calda una bustina di acido borico, e poi versare nella ciotolina tre cucchiai di colla vinilica e tre noci di schiuma da barba. Dopo aver mescolato il tutto per un paio di minuti bisogna aggiungere una goccia di colore acrilico e continuare a girare fino a quando non si sarà ottenuta la gradazione di colore desiderato. A questo punto bisogna aggiungere un pò di acido borico per far assemblare il composto fino a quando non si sarà formato lo slime con cui i bimbi potranno divertirsi stimolando la loro fantasia.

4) La lavagna sulla schiena (età 6-9 anni)

Regole del gioco: un bambino deve “scrivere” una parola o "disegnare" un oggetto sulla schiena di un altro bambino che dovrà indovinare cosa il suo compagno ha scritto o disegnato. La difficoltà sta nel passare dalla semplice parola alla frase.

5) Morra Cinese (età 6-9 anni)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Regole del gioco: i bambini si devono mettere in cerchio, chiudere una delle mani e farla oscillare mentre pronunciano insieme le parole “bim-bum-ba le giù”. Sul “giù” entrambi fermeranno la mano con cui daranno forma a una delle tre figure simboliche: sasso (con la mano a pugno carta), mano con il numero 5, forbici (con indice e medio disteso). Ogni segno ne batte un altro secondo questo schema: il sasso rompe le forbici, le forbici tagliano la carta, la carta cattura il sasso. Vince chi arriva prima a 10.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, lutto a Napoli: muore noto avvocato 57enne

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Schianto su corso Campano, sbalzati dallo scooter: paura per due ragazzi

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

Torna su
NapoliToday è in caricamento