Celiachia, lo studio della Federico II ne svela le cause

Sono i virus portatori delle infezioni virali i responsabili della celiachia nei pazienti che sarebbero ​predisposti

Pane gluten free

Sono i virus portatori delle infezioni virali i responsabili della celiachia nei pazienti che sarebbero predisposti. Lo dimostra un progetto di ricerca finanziato dalla Fondazione Celiachia, secondo cui, proprio insieme alle infezioni virali, le proteine alimentari contenute nel glutine sono in grado di simulare e potenziare la risposta immunitaria innata e possono innescare una malattia autoimmune.

La ricerca è stata presentata in occasione del Convegno Nazionale “La biopsia intestinale nella diagnosi e nel follow-up della malattia celiaca” ed il dato, oltre a contribuire alla comprensione dei meccanismi con cui si sviluppa la malattia, potrà essere utile per migliorare la diagnosi e predire l’evoluzione dei soggetti a rischio.

Lo studio è stato coordinato da Riccardo Troncone, direttore dell’UOC di Pediatria Specialistica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli, ed il principale autore è Maria Vittoria Barone del Dipartimento di Scienze Mediche Traslazionali.

“La celiachia è una malattia autoimmune causata dall’ingestione di glutine in individui geneticamente predisposti: il glutine, normalmente tollerato come gli altri alimenti, nei soggetti celiaci attiva invece una risposta immunologica. Ne esistono due tipi, una molto specifica mediata da anticorpi specifici, un’altra più primitiva, detta risposta innata, la stessa che ci difende dalle infezioni virali. Con il nostro progetto abbiamo voluto capire se fra risposta al glutine e risposta ai virus ci siano similitudini e soprattutto se queste risposte possano sommarsi. Abbiamo quindi verificato che le proteine del glutine attivano l’immunità innata così come le proteine dei virus: queste molecole possono perciò agire in sinergia. Questi dati – conclude l’esperto – indicano pertanto che le proteine presenti nel glutine, insieme a quelle virali, possono simulare e potenziare la risposta immunitaria innata ai virus, contribuendo a innescare la celiachia in soggetti geneticamente predisposti“, ha spiegato il prof. Troncone.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Napoli-Zurigo, aggrediti due stranieri all'esterno del San Paolo

  • Cronaca

    "Chiuso per la morte di De Majo e Poggiani": macabro cartello nel centro sociale

  • Cronaca

    Bambino cade e si rompe entrambe le braccia nel giardino di Palazzo Reale

  • Cronaca

    Riqualificazione via Marina, ipotesi frode fiscale: sette arresti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni (giorno per giorno) dal 18 al 22 febbraio

  • Undici rapine di rolex, arrestato 32enne in trasferta a Torino: il complice morì in un incidente

  • Maurizio Aiello da Caterina Balivo ricorda lo zio: "E' morto in maniera tremenda"

  • "Mio figlio di 9 anni agganciato da un pedofilo": la storia del neomelodico Torri

  • Addio Rita: la giovanissima mamma di due bambini si spegne per un terribile male

  • Reflusso gastroesofageo, cosa mangiare e cosa evitare: i consigli

Torna su
NapoliToday è in caricamento