martedì, 30 settembre 26℃

Ricetta degli Arancini alla napoletana: le "Palle di riso"

Tipici della cucina partenopea, ma anche di quella siciliana, gli arancini sono gustosi timballetti di riso fritti, ripieni di carne e mozzarella. Ottimi come anipasto o primo

Redazione 26 aprile 2012

Dopo la ricetta dei "Panzarotti" e della mozzarella in carrozza non poteva mancare quella delle "Palle di riso". Gli arancini alla napoletana sono un altro cult della nostra tradizione culinaria. Questi timballetti di riso sono un pezzo forte anche della cucina siciliana, con qualche piccola differenza però nella preparazione.
Immancabili nella frittura mista servita come antipasto in ristoranti e pizzerie locali, sono, però, molto amati anche come specialità "casalinga".

Quella che vi proponiamo è una versione molto semplice da fare in casa:

INGREDIENTI

Annuncio promozionale

500 gr di riso, 3 uova, 100 gr di parmigiano, 200 gr di piselli (in busta o in scatola precotti), 30 gr di pancetta a cubetti piccoli, 250 gr di carne macinata (manzo o maiale, oppure mista), 1/2 cipolla,  qualche cucchiaio (2 o 3) di passata di pomodoro, 200 gr di mozzarella (ben colata, meglio se tenuta in frigo qualche ora prima di utilizzarla), 100 ml di vino bianco secco, sale, olio per friggere, burro, prezzemolo e pangrattato q.b.

PROCEDIMENTO

1.    Far appassire la cipolla, tagliata molto sottile, con la pancetta e il burro, unire la carne macinata fatta a pezzettini, i piselli e la passata di pomodoro. Spruzzare con il vino bianco , salare (se necessario) e  lasciar cuocere senza coperchio finché il vino non sarà evaporato. Spegnere e lasciare intiepidire.
2.    Cuocere il riso in abbondante acqua salata, scolarlo e condirlo con il burro fuso, il parmigiano e il prezzemolo.
3.    Con le mani inumidite prendere l’equivalente di una cucchiaiata abbondante di riso, appiattirlo sul palmo della mano, mettere nel centro un po’ di ripieno di carne e un pezzo di mozzarella. Chiudere il tutto formando delle palle.
4.    Impanare le palle di riso tuffandole prima nel battuto d’uovo e poi passandole nel pangrattato. Friggere in abbondante olio bollente, avendo cura di immergere completamente gli arancini. Servire caldi o tiepidi.

NOTE:

Il riso può essere condito in modi diversi: si può aggiungere dello zafferano o cuocerlo direttamente in un brodo vegetale.
Per la variante “rossa” basterà condire il riso con un sugo di pomodoro o del ragù.
Anche il ripieno può variare secondo i gusti: si può ad esempio utilizzare del prosciutto cotto al posto della pancetta e dei fegatini con la salsiccia invece del macinato di manzo o maiale.
 

ricette

Commenti