Tranci di pizza gratis per tutti per l'inaugurazione di Impastovivo al Vomero

Un nuovo locale per i fondatori di Impastovivo: non più solo asporto ma anche 65 posti a sedere in sala. L'inaugurazione mercoledì 13 novembre

Impastovivo raddoppia con un nuovo locale in Via Domenico Fontana 18/20 al Vomero. Dal 13 novembre prossimo alle ore 19:00, Daniele Tenneriello, Andrea del Core e Luigi Galiero titolari di Impastovivo daranno il via alla nuova avventura gastronomica, inaugurando il nuovo locale, offrendo tranci di pizza gratis a tutti i partecipanti.

Tante le novità, a cominciare dalla sala da 60/65 posti a sedere, dal design ricercato, dove poter gustare le prelibatezze gastronomiche. Infatti Impastovivo non avrà solo il servizio da asporto ci si potrà accomodare anche in sala.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un menù ricco: dalle storiche pizze come la Margherita e la Marinara, alle classiche 4 Stagioni e Salsiccia e Friarielli, passando per i ripieni e i fritti della tradizione, senza dimenticare i panuozzi e la friggitoria. Presenti nel menù anche le pizze gourmet come la Nerano (Vellutata di zucchine, Zucchine Fritte, Provola di Agerola, Olio EVO, Parmigiano reggiano DOP, Basilico) e la Signora in Giallo (Fior di Latte di Agerola, Salame di Agerola, Pomodorini gialli a filetto, Provolone affumicato di Agerola, Basilico, Olio EVO).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Schianto su corso Campano, sbalzati dallo scooter: paura per due ragazzi

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

Torna su
NapoliToday è in caricamento