Nuovi cartelloni pubblicitari luminosi, è polemica: "Sono pericolosi"

Stanno a poco a poco sostituendo la vecchia cartellonistica. Gli appunti del consigliere Troncone, la risposta dell'assessore Panini

È polemica sui nuovi totem pubblicitari a led installati nel centro cittadino. Stanno lentamente sostituendo i vecchi cartelli, e sono stati attivati pochi giorni fa per la prima volta.

Luce emessa 24 ore su 24, pubblicità continua e non certo inosservata. Gaetano Troncone, consigliere comunale del Gruppo misto, contesta però i nuovi impianti: secondo l'architetto infatti non rispetterebbero le normative cittadine sulla pubblicità.

Gli appunti di Troncone agli impianti

Ha indirizzato una lettera all’assessore Enrico Panini (vicesindaco, delega alle Attività produttive) per chiederne la rimozione, e intanto preparato un dossier sul tema. A suo dire, sono in contrasto con il Piano generale degli impianti approvato nel 1999 dal Consiglio comunale, e non sarebbero in linea col decreto regionale (12 del 2002) sul contenimento dell’inquinamento luminoso e del consumo energetico.

Un altro dubbio Troncone lo solleva sui luoghi d'installazione, per alcuni dei quali secondo lui sarebbe stato necessario il parere della Soprintendenza. Infine, paventa un pericolo per gli automobilisti in transito nei pressi dei totem, che potrebbero venire distratti dall'intensità della luce che emettono.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La risposta di Panini

Il vicesindaco ha accolto alcuni appunti di Troncone, e promette controlli. “Sono stati installati in sostituzione di quelli preesistenti – spiega – quindi la loro pratica non è passato dagli uffici”.
“Controlleremo”, specifica, ma a proposito del fatto che il Piano generale non li preveda risponde: “Normale, non esistevano nel '99. Non li vieta neanche, però”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dagospia: “Stefano De Martino sta con Alessia Marcuzzi. Belen ha un fidanzato napoletano”

  • Il Cristo Velato, il capolavoro del Principe di Sansevero famoso in tutto il mondo

  • Tenta una violenza sessuale in piena piazza Garibaldi: denunciato

  • Incinta, scopre di avere il Coronavirus in ospedale a Nola prima del parto

  • Tarro: "Ci sarà ancora qualche caso di Covid, ma non tornerà nessuna epidemia in autunno"

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

Torna su
NapoliToday è in caricamento