Terra dei Fuochi, De Luca attacca Costa: "Regione unica istituzione che lavora"

Vincenzo De Luca non usa mezze parole per bacchettare le istituzioni. Secondo il governatore, la Regione è l'unica che "ha lavorato e sta lavorando per il rilancio della Terra dei fuochi"

Vincenzo De Luca (Ansa)

Chiacchiere. È ciò che fanno tutti i soggetti coinvolti, eccetto la Regione Campania, nella vicenda Terra dei fuochi. Vincenzo De Luca non usa mezze parole per bacchettare le istituzioni. Secondo il governatore, la Regione è l'unica che "ha lavorato e sta lavorando per il rilancio della Terra dei fuochi".

"L'unica istituzione che ha titolo a parlare è la Regione, gli altri hanno fatto e fanno chiacchiere - ha proseguito De Luca - Un anno e mezzo fa c'era il governo giallo verde, e l'allora ministro dell'Ambiente era l'attuale ministro dell'Ambiente, fecero una passerella a Caserta. Dopo un anno e mezzo non hanno fatto assolutamente nulla". Il riferimento è a Sergio Costa, per molti peraltro proprio l'uomo ideale a insidiare la candidatura di De Luca a Palazzo Santa Lucia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

De Luca elenca quanto fatto dalla Regione Campania: "Abbiamo dato vita al registro tumori che non esisteva, tutti i pazienti della Campania sono registrati e siamo una delle tre regioni d'Italia che ha il registro tumori infantile. Quindi siamo in grado di parlare su dati scientifici non sul sentito dire". E poi è "pienamente in corso il lavoro di rimozione delle ecoballe, a fine mese si aprirà il primo cantiere dell'impianto di compostaggio a Pomigliano, il 1 primo dei 15 impianti". "Stiamo facendo un lavoro gigantesco per risolvere i problemi del ciclo rifiuti della Campania e liberare la Terra dei Fuochi da tutte le ecoballe - ha concluso - Avete notizia di qualcun altro che sta muovendo un dito? Non c'è".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

Torna su
NapoliToday è in caricamento