Stop al termovalorizzatore e spettro crisi rifiuti, De Luca: “Intervenga il governo”

Il governatore aspetta una risposta dal ministro Costa, che intanto sta lavorando a portare fuori regione i rifiuti di Roma. E invita le province campane a fare la loro parte

Il termovalorizzatore di Acerra

“Siccome il Governo sta lavorando per portare fuori regione i rifiuti del Comune di Roma, abbiamo chiesto al ministro Costa di riservare una quota per i rifiuti di Napoli”. Così il governatore campano Vincenzo De Luca stamane a Radio Crc, che sottolinea di aspettare “il ministro ci dia una risposta”.

La questione è quella dello stop di 40 giorni per manutenzione, a partire da settembre, del termovalorizzatore di Acerra. Una situazione che in prospettiva potrebbe rendere complessa la raccolta e lo stoccaggio della frazione indifferenziata.

De Magistris: "Eviteremo criticità"

“A Roma – ha aggiunto De Luca – non c'è un'emergenza termovalorizzatore, c'è un'emergenza da sempre per la totale incapacità di gestire il ciclo dei rifiuti”. “Bisognerà decidere – ha sottolineato ancora – perché i rifiuti non possono sparire”.

“Saranno 80mila le tonnellate di rifiuti che si accumuleranno in 40 giorni. Non sono la fine del mondo – ha proseguito – si possono fare siti di stoccaggio uno per provincia, o 4 o 5 per provincia, o piccoli siti di stoccaggio, ma qualcosa dobbiamo pur fare. Cominciamo a fare noi il nostro dovere ed evitiamo la solita storia, cioè che 'va trovato un sito di trasferenza provvisoria ma non vicino al mio comune'”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

Torna su
NapoliToday è in caricamento