Arresti Ischia, Cantone chiede gli atti alla Procura di Napoli

Il presidente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione ha chiesto ufficialmente gli atti dell'inchiesta sull'isola verde al procuratore della Repubblica di Napoli per capire se ci siano appalti che possono essere commissariati

Cantone

Il presidente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione Raffaele Cantone ha chiesto ufficialmente alla Procura di Napoli gli atti dell'inchiesta su un giro di appalti nell'isola di Ischia, che ieri ha portato all'arresto di 9 persone, tra cui il sindaco di Ischia Giosi Ferrandino.

A renderlo noto è stato lo stesso Cantone a margine del convegno "Promuovere l’integrità degli appalti pubblici per la realizzazione di grandi infrastrutture e grandi eventi. La vigilanza degli appalti pubblici di Expo Milano 2015", in corso di svolgimento a Roma presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

"Abbiamo chiesto ufficialmente gli atti al procuratore della Repubblica di Napoli - spiega Cantone - . Dobbiamo capire se ci siano appalti che possono essere commissariati".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

Torna su
NapoliToday è in caricamento