Scuole, trasporti, ambiente: manovra da 800 milioni della Città Metropolitana

"E' un grande segnale di efficienza - ha detto il sindaco metropolitano Luigi de Magistris. "Abbiamo approvato il bilancio in anticipo e assicurato i fondi necessari per scuole, strade, trasporti e ambiente"

Una manovra da 805 milioni di euro, fondi per strade, scuole, trasporti e ambiente. È quanto prevedono il bilancio di previsione, corredato dei suoi allegati, e il documento unico di programmazione (Dup) per il triennio 2020-2022, approvati nella tarda serata di ieri dal Consiglio metropolitano di Napoli. L'intera manovra e' stata approvata a maggioranza, con la sola astensione della consigliera Pd Alessia Quaglietta. "E' un grande segnale di efficienza - ha detto il sindaco metropolitano Luigi de Magistris. "Abbiamo approvato il bilancio in anticipo e assicurato i fondi necessari per scuole, strade, trasporti e ambiente. Tutto questo malgrado il contributo previsto dall'allora governo Renzi, che ci impone di versare allo Stato una parte delle nostre entrate".

Previsti stanziamenti per 134,5 milioni di euro per le scuole, di cui 46,5 per spese correnti e 88 per spese di investimento, 154 milioni per trasporti e mobilità, di cui 59 per il trasporto pubblico locale e 95 per il miglioramento della viabilita' e la realizzazione di infrastrutture stradali, mentre 4,5 milioni sostanzieranno la funzione di regolamentazione dell'assetto del territorio ed edilizia abitativa. Dei 23,5 milioni destinati allo sviluppo sostenibile e alla tutela del territorio e dell'ambiente, 7 andranno a interventi di valorizzazione e recupero del territorio, 4,6 alla difesa del suolo, 2,9 alle aree protette e ai parchi naturali e 9 milioni al sistema integrato di gestione del ciclo dei rifiuti. Fondi anche per attivita' culturali e turismo: rispettivamente 3,5 e 1,5 milioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nuove scuole

Tra i finanziamenti di maggiore rilievo, la realizzazione di 50 nuove scuole, lavori negli stir, la ricapitalizzazione dell'azienda di trasporto pubblico Ctp, la manutenzione di beni come la Reggia di Portici, il sito archeologico Liternum, la villa De Nicola a Torre del Greco, la tenuta Varcaturo a Giugliano in Campania e beni confiscati. "Potremo stanziare fondi per ulteriori investimenti dopo l'approvazione del conto consuntivo", ha concluso de Magistris. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

Torna su
NapoliToday è in caricamento