Stadio Collana, l'assessore Borriello: "Va evitato un 'Mario Argento due'"

Del futuro dell'impianto polisportivo di Piazza Quattro Giornate si è discusso nel corso della riunione della Commissione comunale sulle Universiadi

La questione relativa al futuro dello Stadio Collana è stata tra gli argomenti dibattuti nell'ultima riunione della Commissione comunale sulle Universiadi, che si è riunita questa mattina in via Verdi.

Dopo il lungo iter giudiziario e le controverse vicende che hanno tormentato negli ultimi mesi e negli ultimi anni l'impianto, il polisportivo di piazza Quattro Giornate dovrebbe rientrare nel programma delle Universiadi come campo d'allenamento per i lanci lunghi, grazie ad un accordo tra la Regione Campania, l'ARU (Agenzia Regionale Universiadi) e la Giano, aggiudicataria del bando di gestione della struttura.

Con il finanziamento regionale a valere sui fondi per le Universiadi, saranno effettuati lavori riguardanti il campo di gioco e la pista di atletica, blocco tribuna lato Vico Acitillo e piscina, che si andranno ad aggiungere agli investimenti già previsti, a carico della Giano Srl, i lavori sul blocco palestre di via Ribera, blocco tribuna, lato Piazza Quattro Giornate, palazzetto dello Sport, pista di pattinaggio e sistemazioni esterne. L’attuazione degli interventi consentirà, in tempo utile per lo svolgimento delle Universiadi, l’utilizzo del campo di calcio, pista di atletica e locali di servizio.

Della questione ne ha parlato, nel corso della riunione, il dirigente dell'area tecnica dell'Aru Flavio De Martino: "L'accordo per il Collana lo sta portando avanti la Regione. Se tutto andrà a buon fine, noi siamo pronti a partire anche da domani, abbiamo già tutti i progetti esecutivi. L'impianto era inizialmente tra quelli inseriti nel programma delle Universiadi ed erano partiti anche i lavori di messa in sicurezza. Poi è arrivato l'affidamento a Giano. Al programma delle Universiadi serve un campo di allenamento per i lanci lunghi come il Collana".

Preoccupazione è stata espressa, invece, dall'assessore comunale allo Sport Ciro Borriello sul rischio di ulteriori strascichi giudiziari e ricorsi: "La questione Collana è una questione politica. La volontà dell'amministrazione comunale è stata sempre quella di far rientrare l'impianto nel programma delle Universiadi. Poi è arrivata la sentenza del Consiglio di Stato e c'è stata una volontà superiore che ha scardinato il nostro pensiero. Qualcosa, però, si può ancora fare. Quella del Collana è una ferita ancora aperta a due anni dalla chiusura. Oggi c'è grande mobilitazione attorno all'impianto vomerese e si annunciano ricorsi. Il mio timore è che il pericolo dietro l'angolo sia quello di un Mario Argento due, che va assolutamente evitato. Bisogna restituire questo impianto alla sua funzione pubblica, che preferiamo ad una gestione mista che sarebbe complessa".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Lutto in casa Napoli: si è spento Mistone, terzino in azzurro negli anni '50 e '60

  • Cosa ci fa una cuccia al centro di Piazza Garibaldi? La risposta

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

Torna su
NapoliToday è in caricamento