Camorra negli ospedali, Salvini risponde a De Luca: "Solidarietà al prefetto Pagano"

Dopo il duro attacco di De Luca a proposito della commissione sull'Asl Napoli 1, arriva la solidarietà al prefetto da parte del ministro dell'Interno

È polemica per le frasi del presidente della Campania Vincenzo De Luca seguite alla nomina, da parte del prefetto Carmela Pagano, della commissione di accesso sull'Asl Napoli 1. Sulla vicenda è intervenuto anche il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini, con una notta.

Il commento di De Luca sulla commissione

“Si tratta di un atto ridicolo e cialtronesco – aveva ieri commentato l'inquilino di Palazzo Santa Lucia – che fa sponda a una politica politicante che tenta di mettere le mani sulla sanità campana. Il Prefetto si dimetta”.

Nominata la commissione: la decisione del prefetto Pagano

La commissione è stata nominata “per verificare la sussistenza eventuale di tentativi di infiltrazione e/o collegamenti della criminalità organizzata nell'amministrazione dell'Asl in cui è compreso l'ospedale San Giovanni Bosco”, ovvero proprio la struttura che la recente indagine sull'Alleanza di Secondigliano ipotizza sia stata “base logistica” del cartello camorristico.

La procura: "Don Bosco 'sede' della camorra"

La risposta di Salvini: “Solidarietà al prefetto”

“Totale solidarietà al prefetto di Napoli, che ha nominato la commissione di accesso all'Asl Napoli 1 per verificare eventuali infiltrazioni della camorra”, sono state le dichiarazioni del ministro. “Contro i boss non si scherza e sono gravissime le accuse e gli insulti del presidente della Regione Campania: lo Stato agisce nell'interesse dei cittadini perbene e, in questo caso, di medici, infermieri e pazienti onesti che vanno tutelati. Mi aspetto solidarietà bipartisan al prefetto Carmela Pagano: la lotta alle mafie non può essere argomento divisivo né può essere attaccato un prefetto che negli anni ha sempre dimostrato coraggio e capacità”.

De Magistris: "La Commissione certifica il fallimento di De Luca"

"La commissione d'accesso ovviamente non è nessun atto di condanna o di colpevolezza presunta ma politicamente e istituzionalmente potremmo dire che certifica il fallimento della gestione De Luca sulla sanità. Lui aveva annunciato un efficientamento, voleva rivoluzionare la sanità, aveva detto "mai più barelle" e invece sono tante e i malati stanno anche per terra, avevano detto "più sanità pubblica" e invece abbiamo la chiusura di presidi pubblici", ha spiegato il sindaco di Napoli Luigi de Magistris. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vento forte e temporali in arrivo sulla Campania: nuova allerta meteo

  • Venti forti e temporali su Napoli e provincia, prorogata l'allerta meteo

  • Pioggia e temporali su Napoli e Campania: allerta meteo "gialla"

  • Mammografia e pap-test gratuiti e senza impegnativa a Napoli: ecco dove

  • Cinzia Paglini è tornata a casa: lieto fine per l'artista napoletana

  • Allerta meteo per forte vento, scuole chiuse a Napoli il 12 novembre

Torna su
NapoliToday è in caricamento