Lotta alla criminalità, Salvini: "In arrivo 113 nuovi agenti a Napoli"

Sono 166 in totale gli agenti che saranno inviati in Campania

166 nuovi agenti della polizia di Stato saranno inviati in Campania entro febbraio 2019. “Il mio obiettivo è incrementare gli organici in tutte le questure d’Italia” spiega il ministro dell’Interno Matteo Salvini. “Il governo sta lavorando a un piano per quasi 8mila nuove assunzioni di Forze dell’Ordine”.

Il responsabile del Viminale tornerà nel capoluogo nelle prossime settimane. L’obiettivo è verificare i progressi, dopo il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica convocato a Napoli lo scorso 2 ottobre.

In particolare, arriveranno 113 poliziotti in più per la provincia di Napoli (di cui 88 nella sola Questura), 4 per la provincia di Avellino, 4 in provincia di Benevento, 36 in provincia di Caserta (di cui 29 in questura), 9 in provincia di  Salerno.

In Campania prestano servizio attualmente 8.584 uomini della Polizia di Stato di cui 455 appartenenti ai ruoli tecnici. A questi si aggiungono 9.583 appartenenti all’Arma dei carabinieri e 4.522 uomini della Guardia di finanza.

Attualmente il rapporto forze di polizia/popolazione in Campania  è di 1/262 di poco superiore alla media nazionale di 1/236.

A novembre saranno inviati in regione 183 nuovi carabinieri, il 30% dei quali destinati ai Comandi della provincia di Napoli.​

Nel piano di riorganizzazione sono previsti aumenti di organico in tutte le questure: a Napoli dagli attuali 3800 uomini in servizio si passerà a 4332; ad Avellino da 313 a 368; a Benevento da 224 a 228; a Caserta da 555 a 676; a Salerno da 515 a 577.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Nutella Biscuits introvabili? A Napoli arrivano i "Nicolini"

  • "Concorsone": gli elenchi degli ammessi nella categoria C

  • Terremoto, l'Osservatorio Vesuviano: "Il più forte dalla ripartenza del bradisismo nel 2006"

Torna su
NapoliToday è in caricamento