Salvini sulla cannabis: "Centri sociali disperati perchè gli hanno chiuso i negozi che vendono le canne"

In piazza Cirillo comizio di Salvini per la candidata sindaco leghista di Casoria Russo

Matteo Salvini è arrivato a Casoria per un comizio per sostenere la candidata sindaco di Casoria Angela Russo. In piazza Cirillo non sono mancati i supporter del leader leghista, ma il vicepremier ai contestatori che gli urlavano contro 'assassino e ignorante' ha così risposto: "Ignorano quanti morti ha causato negli ultimi anni la politica dei porti aperti". Rivolgendosi poi al candidato sindaco, Angela Russo, le ha chiesto di prendere "nome, cognome e numero di conto corrente, così gli mandiamo 10 migranti a casa per ciascuno".

Esposto anche un cartello con la scritta "Via i fascisti da Casoria" contro Salvini da un balcone limitrofo a piazza Cirillo a Casoria.

Caso Whirlpool

"Conto che il Governo faccia mantenere gli impegni a chi vorrebbe licenziare dopo aver preso soldi. Mi auguro che l'amico Luigi Di Maio faccia valere gli impegni firmati", è il commento di Matteo Salvini sulla vicenda Whirlpool, culminata con oltre 400 licenziamenti.

Cannabis

"I centri sociali sono disperati perchè gli hanno chiuso i negozi che vendono le canne", ha affermato in merito al pronunciamento sul divieto di cannabis light della Cassazione.

 Noemi

"Spero di poterla vedere presto giocare, perchè l'ultima volta che l'ho vista era intubata e vederla sorridere per me sarebbe un regalo enorme", è il commento del vicepremier sul miglioramento delle condizioni di salute di Noemi, ferita per errore in un agguato in piazza Nazionale.

De Luca

"La gestione di De Luca sta facendo tanti danni sulla sanità, sull'ambiente, sulle infrastrutture. A me interessa che i campani possano scegliere un'alternativa ai chiacchieroni del Pd", ha concluso Salvini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(AGI) Na4/LIl 312209 MAG 19 MIGRANTI: SALVINI A CONTESTATORI, 'VE NE MANDIAMO 10 A CASA CIASCUNO' = Casoria (Napoli), 31 mag. (Adnkronos) - "Prendiamo nome, cognome e numero di conto corrente dei buonisti, così gli mandiamo 10 immigrati a casa ciascuno". Lo ha detto il vicepremier e leader della Lega Matteo Salvini, parlando a Casoria (Napoli) a un comizio a sostegno del candidato sindaco Angela Russo, rivolgendosi ad alcuni contestatori che in piazza hanno esposto una bandiera dell'Urss urlando "assassino" e "ignorante" all'indirizzo dello stesso Salvini. "Se ne pigliano dieci a testa e se li mantengono - ha aggiunto Salvini - pagando colazione, pranzo e cena, piscina d'estate e scuola di sci d'inverno. Con i vostri soldi fate quello che volete, non con i soldi dei campani in difficoltà".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Schianto su corso Campano, sbalzati dallo scooter: paura per due ragazzi

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

Torna su
NapoliToday è in caricamento