Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da Salvini 'bacione' a Saviano: “Sto rivedendo l’assegnazione delle scorte”

 

Un bacione a Saviano”. È così che il ministro dell'Interno Matteo Salvini introduce il video in cui ritorna ad affermare la sua volontà di “rivedere i criteri per l’assegnazione delle scorte che impegnano ogni giorno 2mila tra uomini e donne delle forze dell’ordine”.

Il leader leghista – nonostante il “bacione” allo scrittore di Gomorra – ci tiene a sottolineare che questa revisione non verrà fatta su basi personali ma verranno usati “criteri oggettivi per verificare chi corre un rischio e chi no”.

"Aggiorneremo dei criteri valutando tecnicamente e obiettivamente, non politicamente per simpatia o antipatia – sono le parole di Salvini – è troppo delicato il tema della sicurezza personale di politici, giornalisti, magistrati, imprenditori, presidenti di associazioni antimafia, perché ci sia una valutazione politica. Ci saranno criteri oggettivi per verificare chi avrà bisogno di più protezione e chi invece, non correndo più alcun rischio, almeno a detta dei tecnici uffici competenti, potrà fare a meno di quei due, tre, quattro, cinque carabinieri, poliziotti, finanzieri di scorta, che potranno invece occuparsi di sicurezza di tutti gli italiani e non di una singola persona".

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento