Inchiesta rifiuti, Rory Oliviero si sospende dalla carica di consigliere comunale di Ercolano

Mario Oliviero, detto Rory è coinvolto nell’inchiesta della Procura di Napoli su presunte tangenti per gli appalti dello smaltimento rifiuti

Rory Oliviero, foto Fb

Si è sospeso dalla sua carica Mario Oliviero (detto Rory), il consigliere comunale di Ercolano coinvolto nell’inchiesta della Procura di Napoli su presunte tangenti per gli appalti dello smaltimento rifiuti.

Oliviero ha inviato una lettera al presidente del consiglio comunale di Ercolano, Luigi Simeone, spiegando che la sua decisione è stata presa "al fine di evitare qualsivoglia strumentalizzazione e in attesa che possa farsi piena luce" sulla sua posizione di figura pubblica e politica. Lo stesso Simeone nei giorni scorsi lo aveva invitato a dimettersi.

Secondo Oliviero, la vicenda "disvelerà compiutamente, già nelle prossime settimane, tutti gli scenari che ancora non sono venuti alla luce".

Inchiesta rifiuti, Roberto De Luca ascoltato dagli inquirenti

Il politico è venuto alla ribalta della cronaca per uno dei video dell’inchiesta "Blood Money" di Fanpage, in cui porta via una valigetta nella quale ci sarebbero dovuti essere 50mila euro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

Torna su
NapoliToday è in caricamento